Frecciarossa Umbria, Renda, Blu, tratta Perugia Milano sia acquistabile

dal sito di Trenitalia non risultano acquistabili i biglietti per la sopracitata tratta

 
Chiama o scrivi in redazione


Frecciarossa Umbria, Renda, Blu, tratta Perugia Milano sia acquistabile

Frecciarossa Umbria, Renda, Blu, tratta Perugia Milano sia acquistabile

La consigliera Francesca Vittoria Renda, capogruppo Blu eportavoce di Blu-Perugia Civica, ha presentato nella mattina di mercoledì 5 agosto un ordine del giorno urgente con il quale invita l’amministrazione a verificare che la tratta Perugia – Milano ad Alta Velocità sia realmente acquistabile fino a Dicembre 2020; a  chiedere  al  governo centrale un tavolo urgente che affronti e risolva le modalità di connessione della nostra regione con la rete dell’Alta velocità, dunque almeno due coppie di Frecciarossa verso sud e due verso nord. Inoltre, a promuovere con  la Regione Umbria un immediata trattativa con Trenitalia per la riconferma del Frecciarossa Perugia-Milano per il 2021, valutando l’opportunità di ottenere uno sconto sul contratto di servizio in base ai passeggeri raggiunti e, infine, a sollecitare presso le competenti sedi il completamento del raddoppio della linea Spoleto – Foligno e il finanziamento della tratta Spoleto – Terni .

“Nel 2018 -spiega la consigliera Renda- il Frecciarossa Perugia- Milano ha dimostrato di essere un vettore importante per la comunità, tenuto anche conto del successo riscontrato nell’uso di questa modalità di trasporto. Nei dieci mesi trascorsi questo treno ha fatto registrare una media di 90 passeggeri al giorno, per un totale di circa cinquantamila utenti che hanno usufruito della Linea, e cioè quasi il triplo di quanto era stato inizialmente previsto. Neltempo i passeggeri del Frecciarossa Perugia – Milanosono aumentati a 180 passeggeri giornalieri, nonostante da Dicembre 2019 la fermata non sia stata più Milano Centrale, ma Milano Rogoredo.

Eppure oggi, dal sito di Trenitalia non risultano acquistabili i biglietti per la sopracitata tratta da settembre in poi, malgrado l’assessore regionale Melaseccheabbia annunciato la sottoscrizione fino a dicembre 2020 del contratto con Trenitalia per il Frecciarossa Perugia-Milano, che avrebbe dovuto ripartirelo scorso 28 giugno. É urgente –haconcluso Renda- ritrovare un approccio manageriale nella programmazione e gestione, politica e tecnica, del sistema della mobilità, in grado di rompere l’isolamento a cui l’Umbria è stata rilegata in questi ultimi anni. Il Frecciarossa Perugia-Milano è un servizio fondamentale per l’Umbria, ma non è sufficiente, sono necessarie almeno altre due coppie di treni ad Alta Velocità verso sud e verso nord.”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*