Maran Calabria Spoleto e’ di nuovo preoccupazione tra lavoratori

Maran Calabria Spoleto e' di nuovo preoccupazione tra lavoratori

Maran Calabria Spoleto e’ di nuovo preoccupazione tra lavoratori

Prima delle festività Natalizie, come un fulmine a ciel “quasi” sereno ed a pochi mesi dalla conosciuta trattativa accordata presso il Ministero del Lavoro e votata con quesito referendario dai Lavoratori Maran ed R&S, una notizia riportata da un quotidiano calabrese ha sconvolto i Lavoratori della Nuova Maran – Hoist di Spoleto e le Istituzioni politiche locali.

Tanto che il Sindaco Dott. Umberto De Augustinis ed il Delegato alle Aziende in Crisi nello Spoletino Dott. Rosario Murro (presente all’ultimo incontro al tavolo delle trattative al Ministero del Lavoro) hanno convocato d’urgenza mercoledì  le Segreterie Sindacali Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uilcom Uil al fine di avere un colloquio sulla vicenda di Catanzaro.

Nell’articolo calabrese viene riportato che i Lavoratori della ex Maran di Catanzaro (ora passati alla Contel) si sono rivolti al Prefetto Dott.ssa Francesca Ferrandino causa assenza di Commesse e quindi con alle porte un certo licenziamento, chiedendo un imminente aiuto Istituzionale al fine di sbrogliare la matassa.

Da dire che a Spoleto il Concordato Maran non ha trovato ancora l’omologazione. La mancanza di trasparenza nella vicenda di Catanzaro ha portato la nostra Redazione ad intervistare il Dott. Rosario Murro,

Delegato alle Aziende in Crisi nello Spoletino: “Una vicenda quella della Maran che sembrava giunta ad una rapida soluzione e che invece inizia un nuovo anno all’insegna della problematica Calabrese.

Da tempo monitoriamo la vicenda Nuova Maran. Non ci risulta chiaro quello che sta accadendo a Catanzaro. Abbiamo chiesto con urgenza un incontro con le sigle sindacali della Nuova Maran per mercoledì 9 gennaio prossimo al fine di affrontare la problematica.”

Commenta per primo

Rispondi