Sangemini, Paparelli, urgente dar seguito alle previsioni di accordo del 2014

 
Chiama o scrivi in redazione


Terni - Narni: "Incomprensibile atteggiamento di chiusura della maggioranza"

Sangemini, Paparelli, urgente dar seguito alle previsioni di accordo del 2014. Esprime preoccupazione il vicepresidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, in riferimento agli esiti dell’incontro fra le OO.SS. e la proprietà di Acque minerali d’Italia SpA. Secondo il vicepresidente Paparelli “è necessario che si dia seguito alle previsioni dell’Accordo del 2014 con un piano industriale in grado di rilanciare marchi, produzione e presenza sul mercato delle acque minerali”.

© Protetto da Copyright DMCA

“La Regione in quanto sottoscrittrice dell’Accordo del 2014 e autorità competente per la concessione dello sfruttamento delle acque – prosegue –  ha, attraverso il Tavolo regionale, svolto una puntuale attività di monitoraggio rispetto ai contenuti dell’Accordo in riferimento.

In questo senso – conclude –  ed in continuità con il lavoro svolto, sarà convocato nei prossimi giorni un incontro con tutte le parti interessate al fine di avere certezze circa gli impegni assunti dalla proprietà quale condizione necessaria a garantire continuità produttiva, valorizzazione dei marchi e sviluppo occupazionale”.

1 Commento

  1. Il “signor” Paparelli non dovrebbe aprire bocca! Circa un anno e mezzo fa, facevo parte della RSU aziendale ed ho avuto modo di conoscere la storia da vicino. Quando doveva difendere i lavoratori della Sangemini si è schierato totalmente dalla parte dell’azienda!Il giorno dell’incontro alla Regione Umbria dopo essersi accordato con l’azienda non ci ha faceva neanche parlare! Deve sparire dalla scena politica.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*