Nodo di Perugia, il crono-programma di realizzazione

Nodo di Perugia, il crono-programma di realizzazione

Nodo di Perugia, il crono-programma di realizzazione

“Conoscere il crono-programma di realizzazione del primo stralcio, le novità riguardo il progetto di raddoppio delle rampe e i tempi di realizzazione del secondo stralcio”. Il consigliere regionale della Lega Paola Fioroni, vicepresidente dell’Assemblea Legislativa, ha depositato un’interrogazione rivolta alla Giunta di Palazzo Donini dove si chiede di “avere contezza circa le tempistiche e la progettazione relative al Nodo di Perugia, anche in vista di un prossimo incontro tra la presidente Donatella Tesei e il ministro alle infrastrutture Matteo Salvini”.

“Dopo decenni di promesse andate a vuoto della sinistra – spiega Fioroni – si sta lavorando concretamente per la realizzazione di un’opera fondamentale per il potenziamento del sistema infrastrutturale viario, per il miglioramento ambientale del sistema urbano e periurbano perugino e per uno sviluppo complessivo del tessuto economico locale. Si tratta di un progetto atteso da molti anni e sul quale riteniamo opportuno mantenere alta l’attenzione rispetto alla redazione del cronoprogramma e alla definizione dei successivi step di progettazione, con particolare attenzione riguardo alla prospettiva di costi ulteriori per la realizzazione dell’opera determinati dall’immobilismo delle Giunte precedenti. Di recente la Cooprogetti di Gubbio ha consegnato all’Anas il progetto definitivo del primo stralcio del Nodo di Perugia e sembra proseguire il confronto tecnico con Anas a livello nazionale e locale sul progetto di ampliamento delle rampe di Ponte San Giovanni e sull’intervento sulle strutture portanti. È inoltre in programma – conclude Fioroni – un imminente confronto della Presidente Tesei con il Ministro Salvini sul complesso delle priorità infrastrutturali e trasportistiche dell’Umbria, al fine di accelerare gli interventi messi in campo per superare l’isolamento della nostra regione in tutti questi anni. Sono segnali evidenti della volontà della Giunta Tesei di procedere verso la realizzazione del Nodo di Perugia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*