Per contrastare la violenza di genere occorre un nuovo modello culturale

 
Chiama o scrivi in redazione


Per contrastare la violenza di genere occorre un nuovo modello culturale

Per contrastare la violenza di genere occorre un nuovo modello culturale. Alla Stranieri un pomeriggio di studi sul tema

Nella settimana in cui si cade la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne la cronaca registra in Italia l’ennesimo femminicidio. L’impegno che serve, dunque, per contrastare questa drammatica emergenza deve poter abbandonare ogni ritualità e farsi effettivo, costante, capillare.

© Protetto da Copyright DMCA

Informare, sensibilizzare e formare costituiscono le azioni prime che la società civile nel suo complesso deve cercare di svolgere, partendo dalla famiglia, dalla scuola, dalla strada. Soroptimist e Università per Stranieri, con le loro rispettive identità e finalità, sono in campo nel promuovere il rispetto di genere in ogni sua declinazione, ed oltre all’ordinaria operatività dedicheranno dunque a questo fenomeno un pomeriggio riflessione in cui si tenterà di fare il punto sulle azioni ‘culturali’ diffuse per contrastarlo.

Riconoscere ed affrontare la violenza di genere: un nuovo modello culturale”, è il titolo dell’iniziativa, in programma giovedì 28 novembre prossimo, alle ore 17:30, presso la Sala Goldoni di Palazzo Gallenga, sede della Stranieri.

Agli indirizzi di saluto della Rettrice dell’Università per Stranieri, Giuliana Grego Bolli, e della Presidente del Soroptimist Club di Perugia, Maria Luisa Passeri, faranno seguito gli interventi dell’ispettore Superiore della Polizia di Stato, Francesca Gosti, e delle docenti Silvia Fornari, sociologa, e Patrizia Moretti, psichiatra.

Il Soroptimist International Club di Perugia, in concomitanza a questo evento, farà illuminare di arancione la Torre degli Sciri, in Via dei Priori, dal 25 al 28 novembre, aderendo alla campagna internazionale “Orange the world: end violence against women and girls, con cui l’ONU ha invitato Enti ed Associazioni ad illuminare di arancione i monumenti più significativi di ogni città.

/Sonia Giugliarelli

1 Trackback / Pingback

  1. Pino Roveredo presenta il suo libro agli studenti del Liceo Pieralli

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*