Ast in Regione incontro con gruppo Marcegaglia, Tesei: primo passo positivo

 
Chiama o scrivi in redazione


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ast in Regione incontro con gruppo Marcegaglia, Tesei: primo passo positivo

“Abbiamo accolto favorevolmente la visita di questo pomeriggio del gruppo Marcegaglia, dimostrazione di serietà ed interesse concreto nei confronti di una realtà, l’Ast di Terni, che ha grande importanza per il nostro territorio e per il Paese tutto”. Lo afferma la presidente della Regione, Donatella Tesei, al termine dell’incontro che la stessa presidente e l’assessore allo Sviluppo Economico, Michele Fioroni, hanno avuto a Palazzo Donini con Emma ed Antonio Marcegaglia, oggi in Umbria per rappresentare a istituzioni e sindacati l’interesse nei confronti del sito ternano.

“Abbiamo ricevuto informazioni interessanti – riferisce la Presidente – in merito alle intenzioni del gruppo Marcegaglia. È necessario garantire, attraverso un progetto che dia un nuovo slancio ad un settore strategico per la nostra economia – sottolinea -, il miglior futuro possibile all’Ast, ai lavoratori e al territorio, perché quando una azienda svolge al meglio la sua funzione ne trae beneficio l’intero territorio. Ovviamente nel rispetto delle procedure e della proprietà attuale”.

Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti del gruppo Marcegaglia: “Abbiamo espresso un interesse serio e concreto nei confronti di una realtà che conosciamo bene, essendone clienti da tempo. Siamo stati accolti – affermano – con disponibilità e senza preclusioni, il che ci fa ben sperare nel caso in cui le eventuali trattative con la multinazionale tedesca dovessero andare a buon fine”.

“Un interesse che non nasce ieri e non finisce domani, ma è vero, solido, serio e profondo basato su progetto industriale e con sinergie potenziali solide”: Antonio Marcegaglia, in rappresentanza del Gruppo interessato a rilevare Acciai speciali Terni, e lo hanno ribadito oggi a Perugia dopo aver incontrato, insieme alla sorella Emma, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e l” assessore regionale allo sviluppo economico, Michele Fioron

L” obiettivo, per Emma Marcegaglia, che ha ringraziato la presidente Tesei e il suo staff per il colloquio, “era farci conoscere e metterci la faccia, per dire chi siamo ed esprimere questo forte progetto industriale, naturalmente nel totale rispetto delle scelte che farà la proprietà”.

  • Ast: Marcegaglia, nostro interesse nero su bianco

Secondo Antonio Marcegaglia tutto questo percorso avviato “da un lato è opportunità per Terni e dall” altro è una ottima opportunità di rafforzamento e di sviluppo per noi poiché si inserisce come un pilastro fondamentale nella strategia di crescita del Gruppo”. “Riconosciamo le grandi potenzialità di questo stabilimento – ha aggiunto – del quale Marcegaglia già da anni è importante cliente e ora partner potenziale per un percorso nuovo con cuore e cervello italiano”.

“Non abbiamo ufficializzato alcuna offerta perché stiamo aspettando un segnale dalla proprietà, abbiamo però manifestato per iscritto il nostro interesse” ha detto Antonio Marcegaglia, presidente del gruppo. Che ha parlato dello stabilimento umbro come di un “partner potenziale per un percorso nuovo con cuore e cervello italiano”.

“Saremo da soli in partnership? È tutto da vedere, sicuramente vogliamo essere protagonisti” ha aggiunto Marcegaglia. Per Ast sono già quattro le manifestazioni di interesse: oltre a Marcegaglia, ci sono Arvedi e altri due soggetti che si sono rivolti direttamente alla holding e di cui è stata mantenuta riservatezza sui nomi. La procedura di vendita si aprirà comunque ufficialmente solo con l” avvio del nuovo anno economico.

“Siamo qui per dire che la nostra verso l” acciaieria è un” attenzione industriale strategica, che viene da lontano” ha spiegato Emma Marcegaglia. “È un semplice illustrare alle istituzioni chi siamo” ha aggiunto. “Abbiamo idee di sviluppo e di valorizzazione degli asset che non nascono da un concetto astratto e generico ma da una riflessione, da un rapporto tra cliente e fornitore, ma anche da player importantissimi del settore dell” acciaio inossidabile in Europa e nel mondo” ha quindi spiegato Antonio Marcegaglia.

Per i sindacati Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Ugl e Usb la priorità è “valorizzare e sviluppare il sito ternano attraverso un piano industriale che dia prospettive a medio e lungo termine”. Incontrando i vertici del gruppo hanno quindi sottolineato “come sia importante definire velocemente le sorti dell” Ast, evitando così che venga indebolita”. “

Chi come noi ha a cuore il futuro delle Acciaierie di Terni, dei suoi lavoratori e del territorio, oggi può dire di aver ricevuto informazioni molto interessanti” il commento della presidente della Regione Umbria Donatella Tesei al termine dell” incontro. “Andiamo via con l” idea che qui c” è un tessuto istituzionale e sindacale di gente seria e pragmatica. Per un potenziale investitore sentire non diffidenze ma vedere apertura e volontà di discutere è molto importante” ha quindi sintetizzato a fine giornata Emma Marcegaglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*