A Narni Osservatorio permanente sul Ciliegiolo

A Narni Osservatorio permanente sul Ciliegiolo come un veicolo di promozione e valorizzazione del territorio
A Narni Osservatorio permanente sul Ciliegiolo come un veicolo di promozione e valorizzazione del territorio

A Narni Osservatorio permanente sul Ciliegiolo

SABATO 23 LUGLIO – Ore 10:30- 12:30

Sala conferenze Beata Lucia
NARNI (TR)

CONVEGNO

“Per un Osservatorio permanente sul Ciliegiolo come veicolo di promozione e valorizzazione del territorio ed elemento di attrazione turistica”.

Incontro organizzato da Umbria Wine Club in collaborazione con gli Enti locali, l’associazione dei produttori, le associazioni di categoria e gli operatori locali (ristorazione, turismo e accoglienza).

Nell’ambito delle sue attività istituzionali di valorizzazione del territorio a partire dalla ricca filiera vitivinicola regionale, Umbria Wine Club ha proposto la costituzione di un Osservatorio di analisi, valutazione e proposte dedicate alla promozione del territorio attraverso la valorizzazione dei vitigni autoctoni.
L’obiettivo è quello di definire le linee strategiche ed operative per la costituzione di uno strumento di concertazione informale, l’Osservatorio, che abbia come scopi principali:

  1. La raccolta dei dati relativi al vitigno autoctono e il suo impatto concreto sulle politiche di promozione turistica e di valorizzazione territoriale;
  2. L’elaborazione di proposte per politiche pubbliche e iniziative pubbliche e private finalizzate alla promozione dei vitigni autoctoni come strumento ulteriore di qualificazione e attrattività del territorio;
  3. Il Coordinamento e la progettazione di iniziative di promozione dei vitigni autoctoni collegate alla valorizzazione del territorio e viceversa.
  4. La valutazione dell’efficacia delle misure del punto 2 attraverso l’elaborazione e l’analisi dei dati.

L’Osservatorio si caratterizza quindi, come un tavolo di concertazione permanente, aperto alla partecipazione di tutti i soggetti interessati e coinvolti, finalizzato alla definizione di politiche attive di promozione. Uno strumento, inoltre, che consenta a tutti di compartecipare alle scelte strategiche e “fare squadra” nella promozione del territorio a partire dalla filiera vitivinicola locale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*