Al Barton Park l’atmosfera magica del Barton Park Special Christmas

Al Barton Park l’atmosfera magica del Barton Park Special Christmas

Al Barton Park l’atmosfera magica del Barton Park Special Christmas

Al Barton l’atmosfera magica – Al Barton Park Perugia si respira a pieni polmoni l’atmosfera magica e coinvolgente del periodo più atteso dell’anno. È stata, infatti, inaugurata il 25 novembre scorso la prima edizione del Barton Park Special Christmas, l’evento che ha trasformato il cuore verde del capoluogo umbro in un Meraviglioso Villaggio di Natale, in programma fino all’8 gennaio. “Le festività natalizie sono un’occasione per raccoglierci in momenti di quiete e serenità.

Abbiamo promosso questa manifestazione perché crediamo sia fondamentale restituire valore e risalto alle tradizioni belle del Natale, come il calore della casa, il piacere dello stare in compagnia” ha dichiarato Silvano Bartolini. Dalle luminarie alla musica in sottofondo, ai mercatini in perfetto stile tirolese con prodotti di artigianato locale ed enogastronomia di stagione, ciascun angolo del Barton Park contribuisce a trasmettere i saperi e i sapori tipici del Natale. “Ci sono i corsi di cucito e di mise en place. Gli animali della fattoria e i laboratori didattici per i bambini.

Mauro e Silvano Bartolini

Il vin brûlé e le caldarroste. Abbiamo anche cucinato i cappelletti e i biscotti di pan di zenzero – ha raccontato Silvano – è straordinario vedere intere famiglie in coda per scattare una foto con Babbo Natale”. I fratelli Bartolini hanno spiegato che l’idea di realizzare un Villaggio di Natale fosse maturata già dal primo anno, quando è stato inaugurato il parco nel 2018, ma che abbiano preferito aspettare prima di darne seguito per permettere al Barton Park di farsi conoscere e apprezzare dai cittadini. È intervenuta, poi, la pandemia e, con essa, il divieto di organizzazione dei grandi eventi.

“Desideriamo rendere il Barton Park Special Christmas un appuntamento di caratura nazionale” ha detto, infine, Silvano. Un’ambizione del Gruppo Barton che trova solide fondamenta nel boom di presenze registrato in poche settimane dall’apertura del Villaggio, con importanti flussi turistici provenienti anche da fuori regione e con vivaci partecipazioni ai corsi persino nelle giornate di pioggia.

Altro indicatore di successo, le decine di migliaia di visualizzazioni raggiunte dal video, il quinto nella storia del Gruppo Barton, con cui l’azienda, in linea con il suo core business, ha voluto augurare in modo innovativo e tecnologico Buone Feste. “Siamo felici di aver donato alle persone un motivo in più per venire a visitare Perugia e siamo rimasti piacevolmente sorpresi dall’essere stati contattati dalla redazione Rai della trasmissione Uno Mattina che ha deciso di dedicare all’evento uno spazio all’interno del proprio palinsesto.

È un’attenzione che ci onora e stimola ulteriormente a cercare di far bene il nostro lavoro – è intervenuto Mauro Bartolini – da sempre, il Barton Park rappresenta per la cittadinanza un punto di riferimento del tempo libero di qualità, distinguendosi come parco sicuro, ordinato, pulito. Ora punta a farsi volano di sviluppo per l’intero territorio. Non è un caso che tutti i fornitori e le aziende che hanno preso parte all’iniziativa vengono della Provincia di Perugia, così come è rilevante il fatto che gli espositori cambino in corso d’opera. Ciò consente ai nostri ospiti di tornare al Villaggio nell’arco delle varie settimane, e vivere ogni volta un’esperienza unica, diversa, emozionante”.

Il Gruppo Barton è, inoltre, particolarmente sensibile ai temi dell’ambiente e della sostenibilità. “Durante lo Special Christmas, tutto il parco è illuminato con energia rinnovabile grazie alla partnership con B-ON 100% Energia Green – ha precisato Mauro – un gesto, in un momento critico come quello attuale, con cui intendiamo trasmettere un messaggio di speranza e positività”. Tra le novità più recenti, il disvelamento della scultura “La Forza della Sapienza” del Maestro Marco Mariucci realizzata con il legno recuperato dall’ottavo pino del parco, abbattuto in quanto vetusto e pericolante, e posata nello stesso luogo dove sorgeva la pianta in Piazza dei Pini. “È un esempio di come la vita continua” ha concluso Mauro Bartolini. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*