Un intero quartiere ostaggio di un uomo e dei suoi cani, residenti frustrati e spaventati

 
Chiama o scrivi in redazione


Un intero quartiere ostaggio di un uomo e dei suoi cani, residenti frustrati e spaventati

(Denuncia sociale)
Succede nel comune di Corciano, dove al piano terra di un condominio sono tenuti due pastori tedeschi di oltre quaranta chilogrammi ciascuno che abbaiano costantemente, giorno e notte, ormai da mesi e mesi. Riceviamo questa segnalazione dagli abitanti del quartiere che si trovano a dover sopportare tutto questo: sporco, puzza e disturbo della quiete pubblica!

“Noi viviamo così, spaventati, frustrati, senza speranza – scrivono i residenti – . Non sono state sufficienti denunce alla procura della Repubblica o segnalazioni al prefetto o le chiamate ai carabinieri e alla polizia locale di Corciano. Gli abitanti dicono che “sono stati chiamati i carabinieri che si limitano a dire ‘raccogliamo la segnalazione’ e cosa ancor peggiore ‘se non decide lui di cambiare nulla cambia’. Non abbiamo più parole dallo sporco e dall’abbaiare costante – scrivono nella nota pervenuta alla nostra redazione -. Ci vergogniamo persino di far venire gente a casa. Non è giusto. L’unica via rimasta crediamo sia la tv. Non avete idea di quanto questa situazione sia invalidante e tutto per colpa di una persona. Non possiamo però credere che non esista una legge in Italia che permetta di mettere fine al modo di agire di questo soggetto, non vogliamo e non possiamo crederlo. Mettete in mezzo la protezione animali, l’Asl, aiutateci per favore, noi siamo nelle nostre case, abbiamo diritto di vivere bene. La persona in questione è un ****, tutore della legge (volutamente non sveliamo il Corpo di appartenenza ndr). Sembra un intoccabile! Cosa diranno i suoi capi di questa situazione?”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*