Ucciso dal Covid l’imprenditore dei tartufi Jimmy Cecchini

Ucciso dal Covid l’imprenditore dei tartufi Jimmy Cecchini

Giovannino Cecchini (Jimmy) 59 anni (nella foto), imprenditore molto conosciuto in tutto il territorio nazionale per aver esportato il tartufo dell’Altotevere in Italia e all’estero con la sua omonima azienda è morto, ucciso dal covid. Dopo aver lottato per diversi giorni con tutte le sue forze nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, si è spento alle 23 circa di mercoledì 22 settembre a causa di alcune complicanze sopraggiunte nel decorso della malattia. Jimmy era stato il fondatore, insieme alla moglie Daniela, sin dal 1980 dell’azienda di tartufi con sede a Pietralunga ed aveva contribuito a rendere fiorente il settore del tartufo dell’Alta Valle del Tevere nel mondo. Un’azienda che è diventata punto di riferimento importante. Numerosi messaggi giungono in queste ore alla moglie e ai figli Andrea e Silvia affranti dal dolore per questa perdita così grande.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*