SPOLETO, ESPULSO E RIMPATRIATO CLANDESTINO ALBANESE

Polizia
Polizia
Polizia

(umbriajournal.com) SPOLETO – Gli agenti della Terza Sezione – Espulsioni dell’ Ufficio Immigrazione, ieri pomeriggio hanno proceduto anche all’ immediato rimpatrio di un pericoloso cittadino albanese , S. B. del ’63 . Lo straniero, domiciliato in provincia di Pesaro da molto tempo, era  stato associato al carcere di Spoleto per scontare la condanna definitiva a 4 anni e tre mesi inflitta dalla Corte di Appello di Ancona per i reati di violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza familiare  e violenza privata commessi in quella provincia nel 2009.

Ieri, dopo la scarcerazione per fine pena,  è stato  condotto dagli agenti del Commissariato di Spoleto in Questura ove  gli agenti dell’Ufficio Immigrazione, vista la sua clandestinità e la sua attività delittuosa, gli hanno notificato un provvedimento di espulsione dal Territorio Nazionale con accompagnamento immediato alla Frontiera. Subito dopo  è stato “scortato” da due agenti al Palazzo di Giustizia per la convalida del provvedimento dal Giudice di Pace. Quindi è stato scortato presso l’Aeroporto “San Francesco” ove , con il volo del pomeriggio per Tirana è stato rimpatriato in Albania.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*