Spara alla sorella, Danilo Baldini resta in carcere a Spoleto

 
Chiama o scrivi in redazione


Spara alla sorella, Danilo Baldini resta in carcere a Spoleto

Danilo Baldini si è avvalso della facoltà di non rispondere, di fronte al gip del tribunale di Spoleto, Paolo Mariotti. Il 40enne è in carcere a Spoleto con l’accusa di tentato omicidio, per aver sparato tre colpi di fucile contro la sorella 33enne e il fidanzato di lei. La tragedia è successa giovedì scorso a San Valentino della Collina a Marsciano.

Danilo Baldini è sconvolto dell’accaduto e chiede continuamente notizie della sorella, ricoverata in ospedale a Perugia e lotta tra la vita e morte. A dirlo all’uscita dal carcere i suoi legali, Mirco Ricci e Gaetano Figoli. «L’imprenditore ha un atteggiamento collaborativo, ma in questo momento è prematuro fornire ricostruzioni» – dicono i due avvocati. L’uomo resta in carcere, questa è la decisione del gip. Negli atti dell’indagine non c’è ancora un motivo del suo gesto, arrivato al culmine di una lite familiare.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*