Smaltimento illecito rifiuti blitz dei Carabinieri Forestali, pericolo anche per incendi

 
Chiama o scrivi in redazione


Smaltimento illecito rifiuti blitz dei Carabinieri Forestali, pericolo incendi

Smaltimento illecito rifiuti blitz dei Carabinieri Forestali, pericolo incendi

L” operazione che abbiamo condotto sullo smaltimento illecito dei rifiuti speciali ottenuti dalle lavorazioni tessili e provenienti da Prato, è stata molto importante soprattutto perché ha visto il coinvolgimento di cinque regioni: Emilia, Toscana, Umbria, Veneto e Lombardia. Ha riguardato una tipologia di rifiuti speciali che diventa pericolosa soprattutto, come abbiamo visto in altre occasioni, per quel che riguarda gli incendi che spesso in accumuli del genere poi si sviluppano“.

A dirlo è il maggiore Laura Guerrini, comandante del Nipaf di Modena (Nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale) che commenta le indagini sul traffico di rifiuti illeciti contenuti in sacchi neri e accumulati in capannoni, che ha portato a due arresti e a perquisizioni.

Stiamo parlando di un” operazione – aggiunge Guerrini – che ha portato al sequestro di novemila metri cubi di materiali, che ha portato a perquisizioni in una trentina di siti, tutti nelle regioni in questione. Per smaltire numeri del genere di rifiuti speciali, sarebbero necessarie centinaia di migliaia di euro ed è proprio per questo che il canale illecito si era attivato, al fine di evitare spese del genere“, conclude Guerrini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*