Progetto “Borghi Sicuri”, nel 2021 si registra diminuzione dei delitti rispetto al 2020

Progetto “Borghi Sicuri”, nel 2021 si registra diminuzione dei delitti rispetto al 2020

Ha la finalità di assicurare una attività di controllo del territorio che possa tenere conto, contemporaneamente, delle esigenze di prevenzione evidenziate dall’analisi dei dati relativi alla criminalità nella provincia di Perugia, e della richiesta e percezione di sicurezza della popolazione, attraverso, anche, le istanze e sollecitazioni delle comunità, intendendo per queste, non solo le istituzioni pubbliche ma anche le medie e piccole aggregazioni sociali. E’ il progetto “Borghi Sicuri” che è stato realizzato nell’ambito delle attività di controllo del territorio.


Fonte: Questura di Perugia


In tale ottica sono stati previsti servizi di controllo del territorio rafforzati su tutta la provincia ai quali verranno chiamate a partecipare le Polizie Locali in un rinnovato/interscambio di informazioni con le Istituzioni del posto.

I DATI (clicca per leggere)
Posto a confronto il periodo 1.1.2021 – 31.10.2021 con lo stesso dello scorso anno, si rileva, nella provincia di Perugia, una diminuzione dei delitti del -2,68% e del -10,13% con riferimento al solo territorio del comune di Perugia. Tuttavia, i reati commessi a Perugia e Corciano costituiscono il 38,39% di quelli che si sono registrati, nel periodo anzidetto, in tutta la provincia, a fronte, comunque, di una popolazione complessiva dei due comuni che è pari al 28,79% di quella della provincia.

In tale contesto, come peraltro con riguardo ai servizi espletati sul territorio delle città ove insistono i Commissariati di Pubblica Sicurezza, l’attività di controllo straordinario del territorio dovrà armonizzarsi con i servizi di carattere preventivo già effettuati in base al Piano Coordinato di Controllo del Territorio, così che si potrà parlare di un vero e proprio controllo integrato del territorio con il coinvolgimento, come detto, delle articolazioni comunali e degli altri Enti il cui intervento potrà accrescere nel cittadino la percezione di vivere in luoghi più sicuri e vivibili.

Saranno previsti settimanalmente servizi rafforzati sia nel comprensorio di Perugia che nel resto della Provincia, con l’impiego congiunto di personale specializzato delle varie articolazioni della Polizia di Stato e con il supporto di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine. In tutte le attività, oltre alle polizie locali, potranno essere coinvolte, in uno spirito di sinergica collaborazione, le altre Forze di Polizia.

Lo scopo di una attività di prevenzione che sia organizzata e disciplinata è quella di corrispondere alle esigenze di sicurezza reale e percepita del cittadino, dando concretezza al concetto dell’ “Esserci Sempre”, caposaldo dell’azione svolta dalla Polizia di Stato.   

Per una efficace attività di polizia, si è ritenuto di prevedere un articolato piano di potenziamento e intervento su tutto il territorio provinciale, con particolare attenzione alle zone ove si verificano con più frequenza gli eventi criminosi e/o rafforzando i dispositivi già in atto nelle porzioni di territorio che, di volta in volta, appaiono meritevoli di attenzione.

A tale scopo sono stati individuati degli ambiti territoriali di intervento, nell’ambito di una progettualità organica di azione coordinata anche con il coinvolgimento dei Commissariati distaccati.

Inoltre, al fine di non trascurare gli altri ambiti territoriali con i relativi comuni che, a rotazione o a seguito di specifiche esigenze e segnalazioni, dovranno essere interessati dalla progettualità in argomento, saranno programmati ulteriori servizi di controllo del territorio, preceduti da riunioni operative allargate alla partecipazione di tutti gli attori interessati con la finalità di orientare l’attività delle pattuglie ed i relativi interventi.

L’attività sarà orientata tenendo in considerazione gli indici di criminalità sul territorio e sui singoli contesti che sebbene segnino un decremento rispetto agli anni passati evidenziano delle zone più di altre interessate dai fenomeni delittuosi.


La vastità del territorio ed il numero elevato dei comuni ha determinato l’individuazione di 8 macroaree:

Area 1 – PERUGIA (Indice della delittuosità per abitanti 32,23 x 1000)

Area 2 – ASSISI (Indice della delittuosità per abitanti 21,75 x 1000)

Area 3 – CITTA’ DI CASTELLO/ ALTO TEVERE (Indice della delittuosità per abitanti 20,29 x 1000)

Area 4 – GUBBIO (Indice della delittuosità per abitanti 18,15 x 1000)

Area 5 – COMPRENSORIO FOLIGNATE (Indice della delittuosità per abitanti 27,15 x 1000)

 Area 6 – SPOLETO/VALNERINA (Indice della delittuosità per abitanti 25,53 x 1000)

Area 7 – CITTA’ DELLA PIEVE –  LAGO TRASIMENO (Indice della delittuosità per abitanti 24,43 x 1000)

Area 8 – TODI (Indice della delittuosità per abitanti 14,97 x 1000)


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*