Precipita velivolo a Gualdo Cattaneo, coniugi ricoverati in gravi condizioni

 
Chiama o scrivi in redazione


Precipita velivolo a Gualdo Cattaneo, coniugi ricoverati in gravi condizioni

Precipita velivolo a Gualdo Cattaneo, coniugi ricoverati in gravi condizioni

Sono ricoverati in gravi condizioni moglie e marito, 72 e 76 anni (A.M.M. le iniziali della donna, P.D.P quelle del marito) all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. L’aereo da turismo sul quale viaggiavano si è schiantato al suolo poco lontano dall’aviosuperficie dove avrebbero dovuto atterrare. La tragedia è accaduta ieri poco prima di mezzogiorno. Il piccolo aereo è caduto nel comune di Gualdo Cattaneo, in un campo di ulivi. Era partito dall’aeroporto Roma Urbe e avrebbe dovuto concludere il suo volo all’aviosuperficie Acquarossa.

© Protetto da Copyright DMCA

Non è ancora chiaro cosa sia successo. Forse a causare l’incidente una folata improvvisa di vento, un’avaria all’aereo o una manovra sbagliata? I soccorsi sono scattati immediatamente e sono stati gestiti dalla sala operativa del 118, coordinata in sede dal responsabile medico Francesco Borgognoni e da quello infermieristico Giampaolo Doricchi. I due occupanti sono stati messi in sicurezza e condotti al Santa Maria della Misericordia di Perugia da due elicotteri: Icaro del 118 e Drago dei vigili del fuoco. L’intervento delle ambulanze è stato impossibile per via del terreno sconnesso.

Gravi le condizioni di entrambi i feriti. La donna preoccupa ha riportato un violentissimo trauma cranico. Mentre L’uomo che era ai comandi, è rimasto ferito all’addome. Per entrambi è stato

L’uomo, che era ai comandi, è rimasto ferito all’addome e, ieri in serata, i medici valutavano l’opportunità di un intervento chirurgico. Per i coniugi è stato disposto il ricovero nel reparto di Rianimazione: i sanitari dell’ospedale perugino si sono riservati la prognosi.

Sul luogo dello schianto oltre al 118 e i vigili del fuoco di Foligno e Perugia, sono intervenuti anche i carabinieri di Todi, al comando del maggiore Luigi Salvati Tanagro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*