Ponte San Giovanni, degrado e abbandono della rotonda “Velimna”

 
Chiama o scrivi in redazione


Ponte San Giovanni, degrado e abbandono della rotonda “Velimna”

Ponte San Giovanni, degrado e abbandono della rotonda “Velimna”

Abbandonata a se stessa la splendida rotonda intitolata a “Velimna” all’incrocio tra via dei Loggi, via Assisana e via Etrusca. Da anni nessuno cura la manutenzione (anche un’automobile ha urtato e rovinato il muretto) e il taglio di erbacce e di veri e propri alberelli che, crescendo, provocheranno il disfacimento del muretto di contenimento di una zona verde che poteva essere evitata per limitare la manutenzione e dare spazio a una carreggiata già ristretta.

Non è una considerazione architettonica o di ingegneria stradale, ma un’osservazione che sin dalla nascita della rotatoria è stata fatta dai cittadini presenti all’inaugurazione in pompa magna del manufatto e della sistemazione viaria della zona. Antonello Palmerini, presidente della Pro Ponte, con cui abbiamo fatto un sopralluogo, si è reso disponibile a tagliare erbacce e alberelli con i mezzi e i volontari dell’associazione se dovessero ancora ritardare interventi istituzionali di competenza.

Fermo restando che la rotatoria e le zone circostanti all’Ipogeo e alla zona archeologica del Palazzone hanno bisogno di un più professionale intervento soprattutto in questo periodo dell’evento di “Velimna, gli Etruschi del Fiume”, quando negli anni scorsi erano state curate tutte le strade di accesso a Ponte San Giovanni la città dei Velimna, come recitano i cartelli stradali posti qualche anno fa ad annunciare una località con radici storiche legate a un popolo che della cura del  territorio ne faceva un vanto. La Pro Ponte, ricordiamo, ha già in cura altre piccole aree verdi in collaborazione con l’azienda Automigliorgas. /Gino Goti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*