Parco Sant’Anna, dopo decenni di incuria il Comune dà una mano di vernice all’ex bagno

È tutta un altra cosa ma, dietro ad una perfetta facciata vittoriana, un grande segreto

 
Chiama o scrivi in redazione


Dopo decenni di incuria…il Comune dà una mano di vernice all’ex bagno del parco Sant’Anna

da Giampiero Tamburi (Coordinatore P:SC)
È tutta un altra cosa ma, dietro ad una perfetta facciata vittoriana, un grande segreto: “Cut and cover” (scava e copri). 
Si perché dietro la rifatta bellezza del casotto (!), c’è un bagno pubblico che è inagibile da molti ma molti (troppi) anni. Esattamente, nelle foto, è l’ex bagno che è ubicato a valle del parco mentre, il secondo, a monte del parco è nelle stesse condizioni:

INAGIBILE! In sostanza, un parco di quasi 4 ettari di estensione, non è provvisto di nessun servizio igenico che permetta; da una parte di espletare le necessità fisiologiche di grandi e piccini e, nello stesso tempo, di non permettere di dare lo spettacolo di una toilette a cielo aperto, come evidente nella foto del retro.

Se questo è tutto ciò che la nostra amministrazione pubblica è capace di fare, come manutenzione, per togliere il degrado delle strutture dai nostri spazi verdi è certo che ha sbagliato strada e, nella loro coscienza, non si dovrebbero sentire troppo a loro agio quando decantano, con i loro proclami, gli interventi risolutori effettuati! Forse la risposta del perché si lasciano i servizi igenici del parco come sono stati trovati è perché, se tutto funzionasse, bisognerebbe spendere per mantenerli in efficienza e andrebbe a farsi benedire la logica; “Risparmio, risparmio e risparmio a tutti i costi perché come e dove spendere lo vogliamo decidere noi amministratori, senza ascoltare le esigenze dei cittadini”!

Ma non finisce lì! Come si nota nella foto, la finestra sul retro dell’ex bagno, è stata divelta. Sicuramente servirà da riparo a qualche pusher senzatetto per non allontanarsi troppo dal luogo di lavoro dove spaccia la propria merce. Come mai non è stato provveduto a ripararla e magari a munirla di sbarre? Non l’hanno vista o hanno fatto finta di non vederla? Misteri delle amministrazioni comunali!

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*