Omicidio Meredih, Italia impugna decisione Strasburgo su Amanda Knox

 
Chiama o scrivi in redazione


Omicidio Meredih, Italia impugna decisione Strasburgo su Amanda Knox

Omicidio Meredih, Italia impugna decisione Strasburgo su Amanda Knox

© Protetto da Copyright DMCA

Il Governo italiano ha impugnato la decisione con la quale la Corte europea di Strasburgo ha sostenuto che l’Italia ha violato il diritto alla difesa di Amanda Knox nell’indagine sull’omicidio di Meredith Kercher.

Il delitto venne compiuto a Perugia la sera del primo novembre del 2007, per il quale è già stata definitivamente assolta dalla giustizia italiana.

L’atto – secondo quanto appreso dall’Agenzia Nazionale Stampa Associata – è stato notificato agli avvocati Carlo Dalla Vedova e Luciano Ghirga, i legali dell’americana.

La Grande camera rappresenta una sorta di Cassazione della Corte europea. “Questa – ha spiegato l’ avvocato Dalla Vedova – è un giudice solo di legittimità. La Grande chambre dovrà ora pronunciarsi sull’ammissibilità della richiesta del Governo di trasmettere a essa la decisione della Corte europea. Decisione sulla quale si è riservata. Se riterrà ammissibile la richiesta si passerà alla discussione”.

Nel gennaio scorso i giudici di Strasburgo hanno deciso che lo Stato risarcisca i “danni morali” subiti dalla giovane americana pagandole 10 mila e 400 euro e otto mila per le spese legali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*