Muore tifoso dell’Ascoli sugli spalti dello stadio, “Renato Curi” aveva 56anni

L'uomo, secondo quanto dice l'ospedale, è morto per arresto cardiaco

Muore tifoso dell'Ascoli sugli spalti dello stadio, "Renato Curi" aveva 56anni
ph Grifotube

Muore tifoso dell’Ascoli sugli spalti dello stadio, “Renato Curi” aveva 56anni

Un uomo di 56 anni, tifoso dell’Ascoli è morto all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. L’uomo, che si era sentito male sugli spalti durante la partita dove il Grifo era uscito sconfitto contro i marchigiani, è stato colpito, secondo quanto riferisce la direzione sanitaria dell’ospedale, da un arresto cardiaco. Luigi Mascitti è stato dapprima soccorso dai sanitari presenti allo stadio “Renato Curi”, poi da quelli del 118 fatti arrivare sul sposto che, che però, non hanno potuto fare altro che accertare la morte dell’uomo. La salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

«È con immenso dolore – scrive l’Ascoli calcio – unita a incredulità che la Società bianconera apprende della morte di un suo tifoso avvenuta in occasione della trasferta della squadra al “Curi” di Perugia. Una serata che doveva essere di festa per i colori bianconeri si è trasformata in una tragedia che ha lasciato tutti interdetti e affranti. Il Patron Massimo Pulcinelli,  il Presidente Neri e tutto il Cda dell’Ascoli esprimono profondo e sincero cordoglio alla Famiglia».

“Il presidente Santopadre e tutta la società biancorossa – ha scritto il Perugia – esprimono le più sentite condoglianze alla famiglia”.

Uno striscione firmato dalla Brigata Ultra, gruppo storico componente della Curva Nord del Grifo, e stato affisso poco fa sotto la Curva Sud, all’ingresso del settore ospiti dove ieri sera si è consumato il dramma di Luigi, 56 enne tifoso bianconero di San Benedetto del Tronto scomparso per un malore al termine di Perugia Ascoli

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*