Marocchino che era agli arresti domiciliari continuava a spacciare, arrestato!

Marocchino che era agli arresti domiciliari continuava a spacciare, arrestato!

Marocchino che era agli arresti domiciliari continuava a spacciare, arrestato! Spacciava nonostante fosse sottoposto alla detenzione domiciliare in casa: arrestato dai Carabinieri marocchino residente a Spoleto. Deteneva in casa, ai fini di spaccio, oltre 90 grammi di sostanza stupefacente nonostante fosse sottoposto alla misura della detenzione domiciliare. Ad assicurare alla giustizia lo spacciatore sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Spoleto, portatisi presso l’abitazione dell’uomo di nazionalità marocchina per dare esecuzione ad un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che ne disponeva la custodia in carcere.

L’uomo, gravato da numerosi precedenti penali, era stato sorpreso qualche giorno prima fuori dalla propria abitazione e per questo già tratto in arresto per evasione.

Proprio mentre davano esecuzione all’Ordinanza di carcerazione – diretta conseguenza delle numerose inottemperanze del 37enne extracomunitario – i militari hanno però rinvenuto, sapientemente occultata all’interno della sua abitazione, una confezione di HASHISH del peso complessivo di oltre 90 grammi. Immediatamente tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, il marocchino è stato condotto in carcere ove il giudice ne ha poi convalidato l’arresto.

Leggi anche: PERUGIA, FINGEVA DI ESSERE MAROCCHINO, SPACCIATORE TUNISINO RIMPATRIATO

Ancora una volta è stata dimostrata l’efficacia del capillare servizio di controllo del territorio e di contrasto alle attività delittuose in genere espletato dall’Arma dei Carabinieri di Spoleto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*