Le prostitute tornano lungo la Pian d’Assino, servono più controlli, sale la protesta

 
Chiama o scrivi in redazione


Rapinava le prostitute con un coltello, arrestato dai Carabinieri di Perugia

Le prostitute tornano lungo la Pian d’Assino, servono più controlli, sale la protesta Le prostitute tornano lungo la Pian d’Assino a Gubbio e i controlli dei carabinieri dei giorni scorsi a poco sono serviti. Nel tratto che va da Camporeggiano al bivio di Montecorona e anche lungo la strada per Civitella Ranieri si trovano donne di nazionalità diverse, anche molto giovani. E’ quanto scrive oggi il corriere dell’Umbria. La presenza di lucciole in strada crea disagi alla circolazione. I cittadini sono stanchi di protestare. A loro segnalazioni vanno i carabinieri un paio di volte e le prostitute se ne vanno per un po’, ma una volta andati via tutto torna come prima.

1 Commento

  1. Che male fanno le prostitute maggiorenni e consenzienti ed i loro clienti sulle strade, se non compiono intralcio al traffico, sporcizia e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Basta con quest’assurda “Meretriciofobia”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*