Intervento decisivo del Governo nel complesso scenario della sicurezza

Il Sottosegretario Emanuele Prisco Illustra le Azioni del Governo

Intervento decisivo del Governo nel complesso scenario della sicurezza

Intervento decisivo del Governo nel complesso scenario della sicurezza

Intervento decisivo del Governo – Il governo italiano, attraverso il decreto Milleproroghe, ha adottato misure significative per affrontare le problematiche nel comparto sicurezza. Il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Emanuele Prisco, ha dichiarato che l’esecutivo ha finalmente risolto una situazione in sospeso da anni, procedendo con la liquidazione delle somme dovute al personale del corpo nazionale dei vigili del fuoco per lo straordinario impegno durante l’emergenza pandemica da Covid-19.

Il decreto ha inoltre prorogato il termine per l’erogazione del contributo destinato ai familiari del personale di polizia di Stato e vigili del fuoco vittime del Covid. Prisco ha enfatizzato che queste azioni dimostrano l’attenzione del governo Meloni al comparto sicurezza e soccorso pubblico, riconoscendo il ruolo fondamentale svolto dai professionisti della sicurezza durante la pandemia.

Prisco

L’intervento governativo ha permesso uno scorrimento delle graduatorie per assicurare l’assunzione immediata di personale dei vigili del fuoco, contribuendo al potenziamento delle attività connesse alla gestione dei fondi Pnrr destinati agli investimenti comunali e ai progetti del corpo nazionale dei vigili del fuoco. Inoltre, il Ministero dell’Interno ha ottenuto l’autorizzazione per l’assunzione di 4.321 unità di personale nell’amministrazione civile, consentendo il rinforzo di questure e prefetture su tutto il territorio nazionale.

Le risorse economiche e il potenziamento del personale sono mirati a migliorare i servizi di sicurezza, soccorso pubblico e contrasto all’immigrazione illegale, in supporto agli operatori impegnati quotidianamente su questi fronti cruciali per la sicurezza nazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*