In centro a Santa Maria Tiberina, aveva un coltello, Daspo per lui

riconosciuto l'uomo come socialmente pericoloso e ha vietato allo stesso di rimettere piede nel Comune

 
Chiama o scrivi in redazione


Regolamento di polizia urbana, articolo 11, ecco cosa dispone il Consiglio di Perugia

In centro a Santa Maria Tiberina, aveva un coltello, Daspo per lui

Un uomo di 48 anni di nazionalità italiana con fare sospetto si aggirava nel centro storico di Monte Santa Maria Tiberina con uno zaino in spalla nel quale, a seguito di accertamenti, è stato trovato un coltello.

La pattuglia del Servizio Associato di Polizia Locale lo ha fermato per comprendere la ragione della visita ricevendo soltanto dichiarazioni elusive e ingiustificate.

A questo punto l’Agente Scelto della Polizia Locale Gioia Ranieri ha avvertito immediatamente gli uomini della Stazione dei Carabinieri comandati dal Luogotenente Andrea Sabatini.

Per l’uomo è scattata la denuncia alla Procura e segnalazione dal Comandante della Stazione alla Questura di Perugia per l’emissione del foglio di via obbligatorio.

Con questa misura il Questore, accertata la presenza di fatti rilevanti e di precedenti penali, accogliendo la richiesta dei Carabinieri di Monte Santa Maria Tiberina, ha riconosciuto l’uomo come socialmente pericoloso e ha vietato allo stesso di rimettere piede nel Comune montesco per i prossimi 3 anni.

Grande soddisfazione viene espressa dal Sindaco Letizia Michelini di fronte al risultato raggiunto dagli uomini e dalle donne impegnati nella sicurezza del Comune che ogni giorno silenziosamente lavorano per garantire una reale tranquillità per i cittadini del Comune di Monte Santa Maria Tiberina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*