Genitore prende a pugni un giovanissimo giocatore squadra avversaria

 
Chiama o scrivi in redazione


Falso prete cerca incarico in una scuola, indagini dei carabinieri

Genitore prende a pugni un giovanissimo giocatore squadra avversaria

Bruttissimo episodio di violenza accaduto a margine della partita di calcio. Sabato pomeriggio alle 14 sul campo del Passignano si sono sfidate, la squadra locale e l’Ellera della categoria juniores (giovani tra i 17 e 19 anni).

Un ragazzino che gioca nella squadra avversaria avrebbe ricevuto un pugno in faccia. Ad aggredirlo sarebbe stato un genitore che prima avrebbe aggredito un altro padre di un calciatore. Il giovane giocatore dell’Ellera avrebbe ricevuto più di un pugno al volto. A riportare la notizia è la Nazione Umbria di oggi, ma le foto del volto tumefatto del ragazzo pare siano finite sul web.

Allo stadio sabato pomeriggio sono intervenuti anche i carabinieri e nelle prossime ore dovrebbero essere formalizzate le denunce, rafforzate anche dai referti di pronto soccorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*