Fronte del dissenso, più di cento persone in piazza a Perugia a protestare 🔴📸 FOTO E VIDEO



Oltre 100mila persone hanno riempito sabato scorso le piazze di 80 città gridando il loro no al green pass, allo Stato d’emergenza, in difesa delle libertà costituzionali e dei diritti umani e sociali. Anche Perugia non è stata da meno.

Non erano pochi! Erano più di cento le persone a protestare in piazza IV Novembre a Perugia. “La decisione del governo di istituire il green pass – dicono i manifestanti – è un atto liberticida che apre la strada ad un regime di apartheid, per cui, chi non obbedisce, viene privato di essenziali diritti di libertà, costretto a vivere segregato, reietto ed esiliato dalla comunità. La giustificazione avanzata da Draghi è ignobile e inaudita. E’ il primo passo verso la dittatura dispiegata”.



“A lottare contro il green pass e contro il regime del Grande Reset è un popolo ampio, unito dalla fede nella Costituzione, l’amore per la Patria e la volontà di opporsi allo Stato di cose presenti – scrive in una nota Fronte del Dissenso. La lunga lotta che abbiamo appena iniziato dovrà occuparsi anche di questo. Di porre fine alle falsità e all’intossicazione. Il Fronte del Dissenso, che ha portato il suo contributo alla riuscita delle mobilitazioni in tutta Italia, invita alla prosecuzione della lotta. Nuovi ed importanti appuntamenti ci aspettano, tra cui la grande manifestazione del prossimo 16 ottobre a Roma. Il cammino per la liberazione del nostro Paese è appena iniziato. Lì dove c’è più buio, c’è anche una maggiore potenza della Luce. Forza e coraggio!”.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*