Esercito Fontivegge, per alcuni residenti non cambierà nulla, ecco perché

 
Chiama o scrivi in redazione


Esercito Fontivegge, per alcuni residenti non cambierà nulla, ecco perché

Esercito Fontivegge, per alcuni residenti non cambierà nulla, ecco perché

Fontivegge e gli uffici giudiziari di Perugia, da oggi, saranno vigilati anche da una pattuglia motorizzata di militari del contingente dell’operazione «Strade sicure», che si aggiungerà a quelli già assicurati dalle forze di polizia. Si tratta in pratica di una pattuglia motorizzata che farà il giro nelle aree più critiche di Fontivegge.

La comunicazione è arrivata lo scorso 4 settembre, ma alcuni residenti di Fontivegge non sembrano affatto contenti di questa cosa. A loro dire nulla cambierà e la presenza di questa pattuglia non sara un problema per gli spacciatori che continueranno a fare quello che vogliono dove l’esercito non potrà arrivare.

“Nessun problema per gli spacciatori…i militari di qualsiasi foggia siano devono girare in coppia a piedi, con taser e manganello. Solo così si risolve il problema. La camionetta è denaro buttato”. E’ uno dei commenti pubblicato sul gruppo Facebook Progetto Fontivegge.

E poi un altro per sdrammatizzare: “Faranno un pattugliamento “motorizzato” ossia girando attorno al problema?”

Ma è comunque un passo in avanti e c’è chi ringrazia: “Come Progetto Fontivegge – scrive Giulietto Albioni – da 2 anni lo avevamo chiesto!. Tempi duri per i malavitosi e per tutti coloro che provocano fastidio a residenti e frequentatori del quartiere e degrado a tutta la zona. Un successo per una delle nostre richieste e un ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso che ciò avvenisse con una menzione particolare all’Assessore Merli e al Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale Mattioni”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*