Covid, Umbria diventa gialla, ma aumentano morti e contagi

 
Chiama o scrivi in redazione


Per quelli che il covid è come l'influenza, invece è più grave e letale

Covid, Umbria diventa gialla, ma aumentano morti e contagi

Nell’Umbria che da oggi torna gialla, non accenna a scendere la curva dei contagi. Un tampone su 10 è positivo. Nella giornata di domenica abbiamo assistito a un altro aumento di attuali positivi, nonostante i nuovi contagi fossero meno rispetto al giorno prima, ma sempre un numero piuttosto alto. Sono 257 i nuovi casi di positività al Covid accertati in Umbria ieri su 2.504 tamponi analizzati (sabato erano 295). Secondo i dati della Regione aggiornati al 10 gennaio, i guariti sono 182 (25.760 in tutto) e si registrano altri 8 morti (660 dall’inizio della pandemia). Una situazione, quindi, che invita a non far abbassare la guardia, ma a mantenere alta l’attenzione sull’utilizzo di mascherine e distanze di sicurezza.

© Protetto da Copyright DMCA

Le persone attualmente positive passano da 4.237 a 4.304. Tra i dati che lasciano ben sperare, ci sono i guariti e anche gli 11 ricoveri in meno. Scendono i ricoveri di 11 posti, passa da 326 a 315 e sono tre in più i pazienti in terapia intensiva (50). Dall’inizio della pandemia sono stati eseguiti in Umbria 528.657 tamponi.

La situazione negli ospedali umbri è la seguente: 12 sono ricoverati nell’ospedale da campo dell’Esercito Italiano, 39 a Città di Castello (5 in intensiva), 22 a Foligno (5 in terapia intensiva), 66 a Perugia (11 in intensiva), 58 a Spoleto (9 in intensiva), 79 a Terni (20 in terapia intensiva), 39 a Pantalla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*