Coronavirus in Umbria, contagio sotto controllo, la migliore regione di tutta Italia

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus in Umbria, contagio sotto controllo, la migliore regione di tutta Italia

Sono 35 in più i casi in Umbria dal 10 al 17 aprile. E’ un contagio sotto controllo quello dell’Umbria con una variazione percentuale di 2,69% in una settimana. Nelle altre regioni il virus si è diffuso velocemente. “Al Nord, soprattutto ma non solo – spiega l’esperto statistico Salvatore Sonni -, si ritiene che esista un consistente bacino di persone asintomatiche portatrici del virus e che stanno emergendo alla prova dei tamponi, man mano che si intensifica il numero dei test effettuati. I numeri più alti restano sempre quelli di Piemonte, Lombardia, ed Emilia Romagna. Continuano i miglioramenti, oramai in atto da circa due settimane. Con tutti gli indicatori  – spiega Sonni – nella giusta direzione. Rallenta al minimo la crescita degli attuali positivi, con 804 unità, praticamente prossima allo zero. Il centro sud – aggiunge – tiene bene, a conferma che le restrizioni ai movimenti sono state qui, tempestive  ed efficaci, così come efficaci si stanno rivelando le operazioni di circoscrizione messe in atto attorno a nuovi focolai”.

Tornando all’Umbria è buono anche il tasso di guarigione che ha raggiunto il 63,7% (tenendo conto anche dei clinicamente guariti), rispetto a una media nazionale intorno al 25,5%. E’ il valore più alto in tutta Italia considerando che ci sono regioni, come la Calabria, che hanno una percentuale di guariti su contagiati pari al 10,5%, questo secondo quando emerge dalle tabelle elaborate da Salvatore Sonni. La protezione civile giornalmente comunica il dato dei guariti sommandolo a quello clinicamente guariti (856). Questa somma, ovviamente, porta a un calo degli attualmente positivi (431).

In Umbria nella settimana dal 10 al 17 aprile sono scesi di 43 i ricoveri totali con una variazione percentuale di -23,24% e di -8 per quanto riguarda la terapia intensiva con un -20,51%. Migliora la situazione nei singoli comuni. al 18 aprile a Piegaro e a Scheggia-Pascelupo i positivi, rispettivamente uno e due, sono guariti. Vicini alla guarigione anche per il comune di Bastia umbra che da 25 casi positivi passa a 6 con 19 guariti, stessa cosa a Cascia dove è rimasto un solo positivo di 9 contagiati e Montecastrilli con 3 guariti su 4 contagiati, Massa Martana con 2 guariti su 3 contagiati. Nei comuni più grandi: Assisi con 16 guariti su 32 contagiati, Città di Castello 42 guariti, su 116 contagiati, a Foligno 15 guariti su 39 contagiati, 22 sono i guariti a Gubbio su 72 contagi. A Perugia la città con più contagiati (328) ha 195 guariti, a Terni i guariti sono 54 su 107 contagiati.


 

1 Trackback / Pingback

  1. Lunedì 4 maggio 2020 riaprono i cancelli dei 13 cimiteri di Assisi, è Fase 2

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*