Carmen, dopo incidente a Perugia, cerca i suoi soccorritori, due donne

Carmen dopo incidente a Perugia, cerca i suoi soccorritori, due donne

Carmen, dopo incidente a Perugia, cerca i suoi soccorritori, due donne PERUGIA – La signora Carmen Nicolae lo scorso 30 aprile, con la sua famiglia è stata vittima di un incidente stradale avvenuto lungo la E45 all’altezza di Ponte San Giovanni, poco prima dell’uscita di Prepo, in direzione Roma. Nell’incidente oltre alla signora Carmen fu coinvolta anche la sua famiglia, il marito e due bambini, molto piccoli. Tutti viaggiavano in un’unica auto. Lo schianto è avvenuto con un’altra auto, intorno alle ore 10,30, all’altezza del distributore Total Erg.

Carmen, leggendo il nostro articolo <<<LEGGI QUI LA CRONACA DELL’INCIDENTE>> ci ha contattato perché sta cercando i suoi soccorritori, due persone che l’hanno aiutata. Le uniche che si sono fermate dopo l’incidente. Queste persone, dopo aver chiamato i soccorsi, sono andate via e la signora Nicolae ora le sta cercando perché vuole ringraziarle, ma non solo.

Questo il suo appello che pubblichiamo per intero: «Salve, io sono Carmen, cerco due persone meravigliose, due signore. Le ho incontrate il 30 aprile sulla E45 all’altezza di Ponte San Giovanni. Motivo? Un incidente stradale. Sì, io sono una vittima e cerco i nostri soccorritori. Dico i nostri, perché eravamo in famiglia, in quattro. Se questo messaggio arriverà a voi vi dico grazie. Grazie per esservi fermati, gli altri non lo hanno fatto. Grazie per aver avuto cura di me, grazie per aver tranquillizzato i miei figli. Non conosco i vostri nomi e mi dispiace. Abbiamo bisogno un’altra volta del vostro aiuto, della vostra testimonianza, su quello che è accaduto. Non lo so, se riuscirò a trovarvi, però, grazie a voi ho capito che ancora c’è buona gente in giro. Grazie! Se qualcuno ha visto quello che è accaduto, vi prego di contattarmi. Carmen Nicolae: 3203733644».

Sul luogo dell’incidente arrivarono due autoambulanze, la polizia stradale, i vigili del fuoco e il carro attrezzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*