Beve acqua ossigenata per errore e finisce in ospedale

Ragazzino cade dal tetto a Corciano, è in ospedale in codice rosso

Beve acqua ossigenata per errore e finisce in ospedale

Beve per sbaglio acqua ossigenata e finisce in terapia intensiva all’ospedale di Perugia. In uomo di 44 anni di origine marocchina, ma residente a Castiglione del Lago ha confuso la bottiglietta nella quale aveva versato liquido disinfettante con la normale acqua minerale. E’ accaduto nel primo pomeriggio di ieri nel luogo di lavoro dove il 44enne si occupa della cura degli animali da stalla. A dare l’allarme sarebbe stato proprio il figlio dell’uomo che ha chiamato il 118 arrivato d’urgenza dall’ospedale di Castiglione del Lago.

L’operaio è stato trasferito in rianimazione nel reparto di terapia intensiva. Nella giornata di ieri il paziente avrebbe però mostrato i primi miglioramenti e in serata è stato estubato, ora respira autonomamente. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri di Castiglione del Lago. Non è la prima volta che delle sostanze tossiche vengono ingerite per errore. Occorre sempre fare attenzione e soprattutto non versare questi prodotti in contenitori simili a quelli dell’acqua o di altre bevande e, soprattutto, devono stare lontano dalla cucina o dai posti dove si conservano alimenti.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*