Avvocato e romena facevano prostituire una donna, incontri hard a studio

 
Chiama o scrivi in redazione


Avvocato e romena facevano prostituire una donna, incontri hard a studio

Avvocato e romena facevano prostituire una donna, incontri hard a studio

Sfruttamento della prostituzione è il reato contestato, e secondo i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Todi, posto in essere anche con il ricorso a mezzi di coercizione. Così il quarantenne avvocato civilista di Todi M.B e A.O.V. ragazza romena di trent’anni, entrambi residenti a Perugia, sono finiti ai domiciliari. E’ quanto riporta oggi il Messaggero dell’Umbria.

A cominciare le indagini i carabinieri di Todi agli ordini del maggiore Luigi Salvati Tanagro, nel mese di gennaio 2019 con il coordinamento dei sostituti Gemma Miliani e Valentina Manuali della Procura della Repubblica di Perugia.

I due secondo gli inquirenti facevano prostituire una giovane donna romena, sia all’interno della propria abitazione di Perugia che in altre località, organizzandole appuntamenti attraverso siti di incontri online, che venivano predisposti sia dall’avvocato che riscuoteva i proventi, sia dalla connazionale arrestata. La giovane donna, secondo gli inquirenti, era oggetto di continui controlli da parte dei due e minacce.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*