Arrestato un altro spacciatore di piazza Grimana e di corso Garibaldi

Lancia dalla finestra uno stendibiancheria e un ventilatore, denunciato

Arrestato un altro spacciatore di piazza Grimana e di corso Garibaldi. Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha rintracciato in centro storico un 41enne tunisino ed ha eseguito nei suoi confronti un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Ancona ed in virtù del quale l’uomo dovrà scontare un anno di reclusione.

Sulle tracce dell’uomo vi erano, già da alcuni giorni, gli investigatori della Squadra Mobile, che ben conoscevano il nordafricano come un pusher molto attivo nella zona di Piazza Grimana, Corso Garibaldi e nelle vie limitrofe.

Tale impegno è stato premiato ieri pomeriggio, quando gli uomini della Sezione “Criminalità Extracomunitaria” e quelli della Sezione “Antidroga”, nel quadro di un’operazione congiunta, sono riusciti a mettere le mani sul maghrebino e a perfezionarne la cattura.

Va precisato che, benché l’ordine di carcerazione si riferisca ad una vicenda, verificatasi nelle Marche, di falsa dichiarazione delle proprie generalità a P.U., il curriculum criminale del tunisino è costellato essenzialmente da episodi di spaccio di sostanze stupefacenti, tutti localizzabili nel capoluogo umbro.

Il 41enne, infatti, gravita nel territorio perugino da diversi anni e, a partire dal 2012, ha collezionato numerosi precedenti, con conseguenti arresti, in materia di stupefacenti.

La sua area privilegiata, come detto, era quella circostante Piazza Grimana, dove quotidianamente realizzava i propri traffici illeciti, che certamente in più di un’occasione non erano sfuggiti agli occhi di tanti residenti e commercianti. Da ieri sera, comunque, per il nordafricano si sono spalancate le porte del carcere di Capanne.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*