Aggredisce i poliziotti che volevano prestargli soccorso

Aggredisce i poliziotti che volevano prestargli soccorso

Hanno pensato ad un malore gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia quando hanno notato presenza di un uomo, all’interno di un veicolo in sosta lungo Viale Indipendenza, seduto al posto di guida, riverso da un lato e immobile. Intervenuti immediatamente, convinti della necessità di prestare soccorso, i poliziotti hanno cercato di richiamare l’attenzione dell’uomo, provando a svegliarlo bussando sul vetro dell’auto e chiamandolo a gran voce. Ma l’uomo, poi identificato come un cittadino ecuadoriano – classe 1992 – destatosi, alla vista degli agenti ha reagito in modo aggressivo, apostrofandoli con parole ingiuriose e con fare provocatorio.

A quel punto i poliziotti lo hanno invitato a scendere dalla vettura per sottoporlo a controllo. Il 30enne, in evidente stato di alterazione, ha continuato a opporre rifiuto sferrando calci per allontanare gli operatori ed impedire loro di verificare l’eventuale possesso di armi e/o oggetti potenzialmente offensivi.

La condotta aggressiva dell’uomo è stata comunque contenuta dagli agenti che sono riusciti, seppure a fatica, a farlo salire sull’auto di servizio e ad accompagnarlo in Questura per i necessari accertamenti. Esperite le verifiche e confermata l’identità, l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il rifiuto di fornire le proprie generalità, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*