Aggredisce i carabinieri, fermato con lo spray urticante

 
Chiama o scrivi in redazione


Aggredisce i carabinieri, fermato con lo spray urticante

Aggredisce i carabinieri, fermato con lo spray urticante

Resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di un servizio pubblico e lesioni. Questi i reati commessi da uno straniero del 1996, in Italia senza fissa dimora, con precedenti di polizia. Il giovane, in particolare, ha inveito con prepotenza nei confronti di alcune impiegate della prefettura che, secondo lui, erano responsabili della mancata corresponsione, in suo favore, di alcuni benefici economici derivanti dalla propria condizione di immigrato. In realtà non dovuti, turbando la regolarità del servizio pubblico.

Il soggetto in questione, alla vista dei militari prontamente intervenuti, si è scagliato contro di loro, colpendoli con calci e pugni, prima di essere reso inoffensivo anche mediante l’utilizzo dello spray urticante. Un militare ha riportato una prognosi di 3 giorni per le escoriazioni e le contusioni subite. L’Autorità giudiziaria, dopo la celebrazione del rito direttissimo, ha convalidato l’arresto e, con rito abbreviato (patteggiamento), ha condannato il giovane a 6 mesi di reclusione (pena sospesa).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*