Umbrialibri Love, l’amore secondo Veneziani: “L’amore implica gratuità”

Umbrialibri Love, l’amore secondo Veneziani: “L’amore implica gratuità”

Alla Bct di Terni primo giorno di lavoro per il nuovo appuntamento con la cultura: protagonisti anche gli editori umbri

TERNI – L’amore in tutte le sue sfaccettature. Prima giornata di Umbrialibri Love oggi a Terni, in cui si è parlato delle varie forme, da quello erotico alla fuga dal nichilismo.

Durante il primo incontro, Noemy Papa della Edizioni Thyrus, ha raccontato delle nuove sfide della casa editrice di Terni. “C’era stato un rapporto di collaborazione con i precedenti proprietari, in particolare il professor Panfili, e poi ne ho raccolto l’eredità. Il libro che presentiamo è ‘Dieci racconti erotici perversi e sconvolgenti’, che trae ispirazione dalle vicende di una nobildonna che li scrisse. Li lasciò nascosti per molto tempo, e in essi si evince quanto fosse forte il senso di emancipazione femminile”.

Sempre nell’ambito dello spazio dedicato agli editori umbri, Jean Luc Umberto Bertoni, della Bertoni Editore, ha presentato “Mi sono innamorata di…”, storia di uno scrittore di romanzi d’amore molto famoso, che balbetta solo se innamorato. “Nel nostro catalogo abbiamo quella che viene definita women fiction, che tratta di sentimenti. L’autore del romanzo, Diego Galdino, è tradotto in oltre dieci paesi, e la storia che propone era ideale da collegare con l’amore”. Riguardo al catalogo della casa editrice umbra, “noi trattiamo anche autrici femminili, ebook che vanno nella direzione dell’accessibilità alla lettura. E inoltre abbiamo inaugurato un nuovo marchio, Tevere Edizioni, focalizzato su autori locali”.

Marcello Veneziani ha presentato il volume “L’amore necessario”, racconto di come si possa uscire dalla solitudine e dal nichilismo, ritrovando la gioia di vivere e di essere al mondo. “L’amore è la più grande potenza della conoscenza – afferma l’autore – stimola i legami, è una forza che muove il mondo. È relazione, connessione, fa emergere tutta la scala della vita. Il ripiegamento narcisistico, invece, fa inarcare su se stessi, mentre l’amore implica gratuità”.

La tre giorni dedicata alle “Scritture d’amore” prosegue domani e domenica. Il brand culturale è frutto della collaborazione dell’assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Umbria, con l’organizzazione curata da Sviluppumbria e la direzione artistica di Angelo Mellone.

Da Ilaria Gaspari a Pierluigi Diaco, fino a Franco Arminio, laboratori, spettacoli, proiezioni, naturalmente libri e anche Sanremo: Umbrialibri Love raduna più forme di cultura e di messaggi per raccontare attraverso firme prestigiose e artisti acclamati il sentimento principe della città umbra.

Sabato 10 febbraio alle 11 al cinema Politeama ci sarà l’anteprima del docufilm “L’Uovo di Ridolfi”, introdotto da Stefano Pallotta della Fondazione Carit e a cui parteciperanno il direttore artistico di Umbrialibri Angelo Mellone, insieme a Luciano Marchetti dell’Associazione Studio Ridolfi-Frankl-Malagricci, e Grazia Morace, regista del docufilm. Alle ore 11 si cambia location e ci si sposta al caffè letterario per prendere parte al laboratorio guidato dall’autrice Ilaria Gaspari “Come si scrive una lettera d’amore”. Introdurrà Anna Voltaggio. L’ingresso è libero, ma è obbligatoria la prenotazione. A seguire, alle ore 11.45, ci sarà la presentazione del libro “Lettere a una fanciulla che non risponde” (Bompiani) dell’autore Davide Orecchio che dialogherà con Andrea Caterini. La mattinata si concluderà con il talk “La gelosia è sempre un classico”, a cui parteciperanno Andrea Di Consoli e Cinzia Tani.

Nel pomeriggio di sabato sono previsti ben cinque appuntamenti. Si inizia alle ore 16 al caffè letterario della biblioteca comunale di Terni. Il titolo dell’incontro è “Amore di patria” in cui lo scrittore Giulio Leoni presenterà il suo nuovo libro “Mameli. Un grande romanzo storico sull’inno che fece l’Italia” (RaiLibri) e dialogherà con Angelo Mellone e Andrea Di Consoli. A seguire, alle ore 16.45, focus sugli “Amori violenti”, con la tenente colonnella Barbara Vitale e il professore Armando Piccinni. Introdurrà Andrea Caterini. Alle ore 17.30, Antonio Pascale terrà un monologo su “Che si dice sull’amore”, seguito alle ore 18.30 dall’archeologo e autore Umberto Broccoli e la voce inconfondibile del cantante Vincenzo Capua che saranno protagonisti dell’incontro “Le canzoni d’amore di Sanremo”, presentato da Andrea Di Consoli.

Grande chiusura domenica 11 febbraio con una giornata ricca di appuntamenti. Si comincia con due laboratori: il primo alle ore 10 con “Tutta l’autostima che voglio” di Maria Sole Lancia, in Sala videoconferenze in Bct, il secondo con la psicologa e criminologa Flaminia Bolzan, “Le emozioni nelle parole”, entrambi con prenotazione obbligatoria. A seguire, alle ore 11.45, Melissa Panarello presenterà il suo libro “Storia dei miei soldi” (Bompiani), dialogando con Andrea Caterini. Alle ore 12.30 sarà la volta dell’incontro “Chi ha vinto e chi ha perso a Sanremo. E perché”, in cui Federica Gentile commenterà i risultati del festival di Sanremo, affiancata da Pierluigi Diaco e Angelo Mellone.

Gli appuntamenti proseguono nel pomeriggio, con altrettanti eventi da non perdere: alle ore 16 l’autrice Francesca Fialdini presenta il libro “Nella tana del coniglio” (Rai Libri) in occasione dell’incontro “L’amore non si mangia” con Angelo Mellone. “Non sempre l’amore è una cosa seria” è il titolo dell’appuntamento successivo, alle ore 16.45, che vede confrontarsi tra loro lo scrittore Gaetano Cappelli e il conduttore televisivo Stefano Coletta. A seguire, alle ore 17.30, al via il talk “D’amore ci si ammala, d’amore si guarisce” in cui Ana Maria Sepe e Anna De Simone, fondatrici di Psicoadvisor, presenteranno il libro “Poni le giuste basi per avere una vita affettiva appagante (Ed. Rizzoli). Alle 18.30, Antonio Petrocelli leggerà delle poesie d’amore nel corso dell’incontro “L’amore si recita” che sarà introdotto da Andrea Caterini. “Il cuore, a volte, non invecchia” chiuderà Umbria Libri Love, in cui Franco Arminio racconterà i suoi “Canti della Gratitudine” (Bompiani), introdotti da Andrea Di Consoli, con la partecipazione dell’editore Bompiani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*