Serial Dreamers: Il debutto di Spazio MAI nel mondo dei podcast

Unendo serie TV e psicologia, Spazio MAI lancia il suo primo podcast

Serial Dreamers”: Il debutto di Spazio MAI nel mondo dei podcast

Serial Dreamers: Il debutto di Spazio MAI nel mondo dei podcast

Serial Dreamers – Spazio MAI, la factory artistica di Perugia, ha fatto il suo debutto nel mondo dei podcast con “Serial Dreamers”. Questo progetto unisce il mondo delle serie televisive con le teorie dello psicologo dello sviluppo e psicoanalista tedesco Erik Erikson, esplorando le connessioni profonde tra le vicende delle serie e le fasi cruciali della vita umana.

Il progetto “Serial Dreamers” è nato da un’idea dell’associazione romana Il Sigaro di Freud, che si occupa di promozione del benessere psicologico, fisico e sociale. Il progetto ha vinto il bando VitaminaG nell’ambito del programma GenerAzioniGiovani.it, finanziato dalle Politiche Giovanili della Regione Lazio, con il sostegno del Dipartimento per la Gioventù.

Da venerdì 8 dicembre, le prime puntate di “Serial Dreamers” saranno disponibili nelle principali piattaforme di streaming. Ogni episodio analizzerà in dettaglio una serie diversa, mettendo in luce come le sfide, le crisi e le conquiste dei personaggi si riflettono nelle tappe evolutive proposte da Erikson.

“Abbiamo scelto di focalizzarci sul podcast come mezzo comunicativo”, spiegano dallo Spazio MAI, “perché rappresenta il canale ideale per esplorare in dettaglio le connessioni tra le serie TV e la teoria psicologica di Erikson. È un modo accessibile e coinvolgente per far riflettere gli ascoltatori sulle storie che amano e sulle varie fasi della vita”.

In “Serial Dreamers”, gli ascoltatori saranno portati attraverso le varie fasi della vita, dall’infanzia all’adolescenza, all’età adulta e alla vecchiaia. “Saremo bambini con Mare Fuori, Una serie di sfortunati eventi, Bates Motel e Il Trono di Spade”, spiegano da Il Sigaro di Freud, “e adolescenti con The Walking Death, adulti con The Last of us, And Just Like That e anziani con This is Us. L’esplorazione di temi come l’identità, la relazione, la crescita personale e la resilienza sarà la chiave per svelare il legame tra intrattenimento e psicologia”.

Questo progetto rappresenta un passo importante per Spazio MAI, che continua a mostrare la sua dedizione alla creatività e alla formazione, sempre con grande attenzione ai linguaggi della contemporaneità. Con “Serial Dreamers”, Spazio MAI offre un nuovo modo per esplorare e comprendere le sfide e le conquiste della vita umana attraverso le storie che amiamo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*