Musei: in 12 mila alla Galleria dell’Umbria dopo la riapertura 

Nel solo mese di luglio, complice Umbria Jazz

Musei: in 12 mila alla Galleria dell'' Umbria dopo la riapertura 

Musei: in 12 mila alla Galleria dell’Umbria dopo la riapertura

Sono 12.000 i visitatori che, nel primo mese dall” apertura, hanno apprezzato il nuovo allestimento di uno dei musei italiani più ricchi di capolavori, che conserva il maggior numero di opere al mondo di Perugino: è quindi già un grande successo di pubblico, ma anche di critica, la riapertura della Galleria nazionale dell” Umbria (“Gnu”) a Perugia arrivata dopo un anno di lavori di restauro. Complice anche il festival Umbria Jazz, che si è svolto proprio a luglio, la Galleria è stata visitata con alte punte di affluenza soprattutto durante i week end di luglio. Piace quindi il nuovo percorso espositivo che si pone fra tradizione e innovazione.

Fedele alla sua storia e alla sua identità, il museo, diretto da Marco Pierini, si proietta così verso il terzo millennio, presentandosi all” avanguardia per quanto riguarda la conservazione del patrimonio, la sicurezza dei beni e delle persone, la sostenibilità ambientale, la comunicazione interna ed esterna, l” interdisciplinarità e l” internazionalità della ricerca. La riapertura della Galleria non smette anche di riservare sorprese.

Perugia, la Galleria Nazionale dell’Umbria riapre venerdì 1 luglio 2022 📸 FOTO

Una di quelle più divertenti è legata alla Pimpa, la cagnolina a pallini rossi, nata dalla matita di Altan, protagonista della guida per bambini realizzata dalla Galleria e da Franco Cosimo Panini Editore, in collaborazione con il ministero della Cultura. Con questo libro, “Pimpa alla Galleria Nazionale dell” Umbria“, i più piccoli sono accompagnati proprio dalla Pimpa a scoprire il museo perugino. Il percorso presenta tanti giochi e attività da fare direttamente al museo o una volta tornati a casa.

Pimpa coinvolge i bambini in un viaggio nella storia mostrando loro importanti opere che spaziano dall” arte sacra del Medioevo al Contemporaneo. Passeggiando tra dipinti e sculture, i piccoli lettori conosceranno artisti come il Perugino e impareranno a padroneggiare l” antica tecnica della tempera all” uovo.

Grande successo di pubblico “virtuale” sta avendo anche l” originale iniziativa #artedellirreverenza che andrà avanti ancora ad agosto. Dal 22 giugno, ogni settimana, su alcuni dei canali social italiani più seguiti, da Le Frasi di Osho a Lercio, da Taffo a Legolize a molti altri, con oltre 6 milioni di follower, vengono pubblicati dei post che, attraverso la carta della satira, promuovono la Galleria e i suoi capolavori più importanti.

Il progetto, caratterizzato dall” hashtag #artedellirriverenza, è curato da Matteo Grandi. “Lo scopo è quello di rendere accessibile la cultura a un pubblico più allargato, non solo a quello degli appassionati e degli addetti ai lavori, utilizzando un linguaggio più fresco e divertente senza tradire la sacralità dell” arte” afferma il direttore Pierini. Le prossime uscite saranno il 3 agosto con @legolize (Ig) e il 10 agosto con @lercio (Ig).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*