“A Tavola con antichi romani”, a Orvieto presentazione del saggio e degustazione

Mercoledì 29 dicembre 2021 alle ore 17:00 presso il Museo Archeologico Nazionale di Orvieto

“A Tavola con antichi romani”, a Orvieto presentazione del saggio e degustazione

Mercoledì 29 dicembre 2021 alle ore 17:00 presso il Museo Archeologico Nazionale di Orvieto

L’archeologia incontra il palato. Mercoledì 29 dicembre 2021 alle ore 17:00 presso il Museo Archeologico Nazionale di Orvieto, in occasione della presentazione del saggio “A TAVOLA CON GLI ANTICHI ROMANI”, del divulgatore storico Giorgio Franchetti.

Da Ufficio Stampa Comune di Orvieto


Il tema del saggio

Il volume propone un viaggio nel passato per entrare nella quotidianità dei Romani e scoprire le loro abitudini e le ritualità legate al consumo del cibo. Sedendosi virtualmente a tavola con i nostri antenati culturali si potrà rispondere a una serie di domande come: quanto costava fare la spesa in epoca flavia?

È vero che i Romani mangiavano sempre sdraiati? Quanto potevano spendere per allestire sontuosi banchetti? Quanti tipi di pane erano a disposizione dei Romani? Cosa mangiavano? Hanno sempre mangiato in questo modo? Quanto il cinema ha distorto questi concetti?

Attraverso una lunga serie di immagini si potrà ricostruire molti aspetti di questo interessante argomento, come i tipi di olio che venivano prodotti, il modo di bere il vino e, naturalmente, parlare del famigerato garum.

L’evento verrà introdotto dalla Direttrice del Museo, Lara Anniboletti e al termine si potranno assaggiare gratuitamente alcune pietanze ricostruite in cucina dall’abile archeocuoca Cristina Conte, che ha collaborato al volume nella parte riservata alle ricette, basate sugli scritti di Catone, Varrone, Apicio e Columella.

Si potrà assaggiare la patina apiciana, il libum di Catone, l’epytirum su una fetta di panis cibarius, il savillum e bere un bicchierino di mulsum, il vino speziato al miele.

Giorgio Franchetti

“E’ sempre una grande emozione mettermi al comando di questa macchina del tempo virtuale e mettere le lancette dell’orologio indietro di più di 27 secoli. Come facciamo ormai da quattro anni prenderemo per mano idealmente il pubblico e lo condurremo a ritroso nel tempo, partendo dall’inizio della storia di Roma. Entreremo nelle case dei Romani e scopriremo la loro ritualità quotidiana legata al cibo. Come sempre ci divertiremo, perché il cibo, oggi come 27 secoli fa, è un piacere della vita”.

Chi è l’autore

Giorgio Franchetti si è formato presso l’Università della Tuscia di Viterbo e presso l’Università Roma Tre, ed è laureato in archeologia e storia dell’arte. Ha collaborato, negli ultimi 20 anni, a numerosi documentari per tv del settore storico come History Channel, National Geographic Channel e Discovery Channel e ha condotto una rubrica in otto puntate su Raitre all’interno del programma “Fattore ALFA”. È autore di altri libri a carattere storico per le Edizioni Efesto e ha pubblicato numerosi articoli su riviste del settore come BBC History, Hera, Ars Historiae e SPQRSPORT edita dall’Assessorato allo Sport di Roma capitale. È esperto di medicina antica e ha tenuto lezioni presso l’Università Roma Tre, La Sapienza e l’Università di Salerno. Oggi è anche curatore della collana saggi e della collana romanzi storici per le Edizioni Efesto, oltre a essere membro del Comitato Scientifico di Redazione. Cristina Conte, inventrice degli anni ’80 della figura del “cuoco a casa”, ha partecipato a numerose trasmissioni tv, come Geo su Raitre e Cortesie per gli ospiti, e ha passato gli ultimi 15 anni a studiare e sperimentare la cucina antica.

E’ obbligatorio il GREEN PASS In considerazione dei posti limitati prenotazione obbligatoria a info@edizioniefesto.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*