Nuova Ricicleria di Ellera: una struttura più comoda e funzionale

Presto l'apertura del Centro del Riuso

Nuova Ricicleria a Ellera di Corciano, un progetto frutto della collaborazione fra Trasimeno Servizi Ambientali s.p.a. e Comune di Corciano. La struttura è in via Brodolini nella stessa area del Centro del Riuso, di prossima apertura, a poche centinaia di metri dall’uscita del Raccordo autostradale Perugia-Bettolle è stata inaugurata il 23 dicembre. La nuova Ricicleria è nata per migliorare i sistemi di raccolta differenziata del territorio in una struttura più bella, più comoda per i cittadini, adeguata alle nuove esigenze e con spazi più grandi rispetto alla precedente. Le opere sono costate circa 570 mila euro. La nuova Ricicleria è molto comoda per gli utenti: è stata realizzata una lunga rampa che consente di trasportare senza sforzo, con automobili, furgoni e piccoli camion, le varie tipologie di rifiuto: ingombranti, legno, potature e sfalci, metallo e altro.

Hanno partecipato alla cerimonia il Sindaco di Corciano Cristian Betti, la Presidente di TSA Alessia Dorillo, il Direttore Generale di TSA Antonello Malucelli e l’assessore all’ambiente di Corciano Giuseppe Felici.

«Un grande obiettivo quello raggiunto oggi per Corciano. Oltre ad essere posizionata in un luogo più consono – sottolinea il Sindaco di Corciano Cristian Betti – la nuova Ricicleria sarà più fruibile da un punto di vista logistico, a tutto vantaggio della cittadinanza». Alla struttura, di nuova generazione, si potrà accedere con la tessera sanitaria o con la vecchia “Ricicard”. «Avevamo bisogno di una struttura maggiormente funzionale, più dignitosa rispetto alla vecchia collocazione e ben inserita nell’ambiente circostante che qualifica il nostro territorio: faccio i complimenti a chi ha eseguito i lavori. Questo spazio potrà essere utilizzato anche alla didattica ambientale in collaborazione con le scuole».

«Dalla posa della prima pietra è trascorso un anno e oggi è una bella giornata – ha affermato Alessia Dorillo – per tutti i cittadini e che porta serenità anche in TSA. La nuova Ricicleria rafforza il legame con il territorio e dà la possibilità a Corciano di migliorare la qualità della raccolta differenziata, con un maggiore aiuto da parte dei nostri bravi operatori. Abbiamo l’obiettivo di aumentare la raccolta ma aumentandone la qualità a Corciano e negli altri 8 comuni del Trasimeno che gestiamo. A Panicale e Piegaro abbiamo superato tutti gli obiettivi comunitari e regionali, e infatti i due municipi stanno partecipando ai bandi per la definizione della tariffa puntuale. Ora abbiamo l’obiettivo di intensificare il lavoro d’informazione e di comunicazione, con particolare attenzione ai giovani che dovranno crescere con la cultura della riduzione dei rifiuti e della corretta separazione di questi materiali, del riciclo e del riuso».

L’assessore all’ambiente Giuseppe Felici ha sottolineato che il valore aggiunto è soprattutto culturale. «Grazie al nuovo sito – aggiunge – aumenterà l’efficienza e l’efficacia della raccolta differenziata, soprattutto diventerà possibile concentrarsi con maggior cura nella raccolta di materiali i cui piccoli quantitativi nascondono però una particolare nocività, con conseguenze importanti a livello ambientale. Penso, ad esempio, agli oli vegetali che hanno un impatto molto negativo sui depuratori».

La Ricicleria di Ellera è aperta tutti i giorni: il lunedì pomeriggio, il martedì mattina, il mercoledì pomeriggio, il giovedì mattina, il venerdì pomeriggio, il sabato mattina e pomeriggio, la domenica mattina; l’orario mattutino è dalle 9 alle 12, mentre il pomeriggio dalle 15 alle 18 (in estate dalle 15:30 alle 18:30).

Al Centro del Riuso, di prossima apertura, i cittadini potranno conferire quegli oggetti che possono trovare ancora un utilizzo e possono allungare la propria esistenza attraverso l’intervento artigianale. Pezzi di arredamento che vengono dismessi in condizioni ancora discrete o elettrodomestici che necessitano di essere accomodati ma possono ancora funzionare, ma anche materiali che con l’intervento di artigiani possono veder stravolto il loro utilizzo e diventare altro, per essere “riusati” appunto. Tutto questo nell’ottica dell’implementazione di un’economia sempre più circolare che non sprechi risorse, come sancito anche dalle politiche europee, e vede nel “rifiuti zero” uno degli strumenti fondamentali per il raggiungimento di questo obiettivo. La gestione del Centro del Riuso sarà imprenditoriale e potrà innescare anche un’economia nel territorio. Si prevede per l’apertura tempi brevi, al massimo entro la primavera 2018.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*