Arpa e Riserva Mondiale Unesco Montepeglia sottoscrivono protocollo d’intesa

 
Chiama o scrivi in redazione


Arpa e Riserva Mondiale Unesco Montepeglia sottoscrivono protocollo d’intesa

Promuovere informazione e consapevolezza delle Comunità locali sui temi dell’economia circolare e dello sviluppo sostenibile

“Operare in sinergia per l’ideazione e la realizzazione di progetti e proposte finalizzati alla divulgazione e al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite di sviluppo sostenibile e promuovere un modello di crescita che guardi all’economia green, alle città sostenibili,

a progetti di purificazione delle acque e dell’aria, alle progettazioni volte ad incrementare i complessivi sistemi di resilienza regionali e al fine di esportare buone pratiche su scala nazionale e internazionale e  soprattutto di favorire la diffusione tra la popolazione di tali consapevolezze e creare opportunità per i giovani e le imprese”.

Sono queste le finalità contenute  nel protocollo d’intesa sottoscritto nei giorni scorsi da Arpa Umbria e la Riserva Mondiale della Biosfera del Monte Peglia.

La collaborazione consentirà inoltre di progettare e sviluppare interventi di carattere ambientale e sociale, legati allo sviluppo dell’economia circolare, promuovendo la cooperazione fra vari soggetti, nel rispetto degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Questo importante protocollo svilupperà iniziative di ricerca sui temi della tutela dell’ambiente, della ricerca sulle biodiversità, animale e vegetale, e specialmente sulle variazioni delle biodiversità per effetto delle mutazioni climatiche e soprattutto favorirà consapevolezze qualificate e diffuse sulla necessità della promozione di modelli sostenibili mediante apporti scientifici qualificati e seri come quelli che l’ARPA potrà fornire nei territori della Riserva e in tutta la Regione alla quale la Riserva della Biosfera Unesco si rivolge” è quanto ha dichiarato l’avvocato Francesco Paola, Presidente della Riserva della Biosfera Unesco del Monte Peglia.

“Tali azioni saranno rivolte sia al mondo della Scuola e dell’Università che verso il sistema sociale e produttivo regionale, nazionale e internazionale. Voglio per questo ringraziare il direttore Generale di Arpa Umbria, ingegner Luca Proietti, per la qualificata cooperazione di ARPA nella stesura di questo protocollo”, ha concluso l’avv. Paola.

“La partnership tra ARPA Umbria e la Riserva Unesco del Monte Peglia, che attraverso la propria governance qualificata ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento internazionale, si propone di favorire la condivisione e l’unione delle competenze e delle forze in una fase molto delicata e di passaggio come l’epoca attuale” ha precisato il direttore generale di Arpa Umbria, Luca Proietti.

Grazie a questo accordo, con la Riserva Unesco -ha aggiunto il direttore Proietti- potremmo operare in sinergia per l’ideazione e la realizzazione di progetti e proposte finalizzati alla divulgazione e al raggiungimento dei principi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite di sviluppo sostenibile. Arpa metterà a disposizione le conoscenze e le competenze tecnico scientifiche dell’Agenzia e del Centro per il Cambiamento Climatico e la Biodiversità in Ambienti Lacustri e Aree Umide, al fine di realizzare studi e approfondimenti sull’ecosistema all’interno della Riserva del Monte Peglia e insieme alla Riserva in tutta l’Umbria” ha concluso il Direttore Generale Luca Proietti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*