Oms valuta dati vaccino anti covid Pfizer/BionTech per uso emergenza

E Gruppo consultivo strategico formulerà raccomandazioni politiche sul suo utilizzo

 
Chiama o scrivi in redazione


Oms valuta dati vaccino anti covid Pfizer/BionTech per uso emergenza

Oms valuta dati vaccino anti covid Pfizer/BionTech per uso emergenza

C’è ovviamente anche l’Organizzazione mondiale della sanità che guarda con interesse ai dati del vaccino Pfizer/BionTech contro Covid-19. L’Oms ha ricevuto i dati dal produttore “e li sta esaminando per un possibile elenco per uso di emergenza”, annuncia l’agenzia Onu per la salute via Twitter, dopo che oggi è stato reso noto il primo via libera al prodotto scudo, arrivato da parte dell’agenzia del farmaco britannica Mhra.

  • L’elenco Oms consente ai Paesi di autorizzare il vaccino per l’uso di emergenza nazionale e potrebbe aprire le porte a forniture internazionali attraverso fornitori globali come Unicef.
© Protetto da Copyright DMCA

E l’organizzazione mondiale sta discutendo con l’agenzia del farmaco del Regno Unito sulla possibilità di accedere ad alcune informazioni della loro valutazione, che potrebbero accelerare l’elenco di emergenza dell’Oms. Non solo: l’Oms informa anche che uno Strategic Advisory Group di esperti di immunizzazione “sta riesaminando il vaccino e formulando raccomandazioni politiche sul suo utilizzo”.

“E’ una notizia positiva e promettente” quella della prima autorizzazione ricevuta da un vaccino anti Covid da parte di un’agenzia del farmaco, commenta Maria Van Kerkhove, a capo del gruppo tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità per il coronavirus in un consueto spazio dedicato sui social a domande e risposte. “Ogni giorno impariamo sempre di più. I vaccini stanno mostrando risultati promettenti nei trial di fase 3, ce n’è più di uno. Il lavoro va fatto anche per rendere i Paesi pronti alla vaccinazione”.

  • Ma questa è “una speranza di una luce in fondo al tunnel per tutti noi”, ha sottolineato ricordando l’importanza di controllare la diffusione del virus.

Con lei anche Mike Ryan, il capo delle operazioni di emergenza dell’Oms che definisce la notizia “fantastica” ricordando la velocità con cui si è dato risposta a una “nuova minaccia biologica” di cui non si sapeva nulla fino a pochi mesi fa (“E’ la prima volta nella storia della scienza e dell’umanità”, ha ricordato). Ryan ha usato la metafora della scalata all’Everest per spiegare però che c’è ancora strada da fare perché tutte le persone del mondo abbiano “accesso equo” al vaccino. “Non dovremmo fermarci, dobbiamo aumentare la produzione, abbassare i prezzi, abbiamo bisogno di un vaccino monodose e che la ricerca continui”.

(Lus/Adnkronos Salute)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*