Colleferro, Gabriele Bianchi: ‘vorrei tornare a quella notte e cambiare tutto’

Giustizia, Modena, Forza Italia, venerdì a Perugia convegno su processo civile

Colleferro, Gabriele Bianchi: ‘vorrei tornare a quella notte e cambiare tutto’

“Non sono io il responsabile della morte di Willy. In passato posso aver commesso errori, ma vi prego di credermi che Willy non l’ho toccato con un dito”. Lo ha detto, con dichiarazioni spontanee, Gabriele Bianchi imputato per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, ucciso a Colleferro la notte tra il 5 e il 6 settembre 2020.


Fonte Adnkronos
di Silvia Mancinelli


Oggi, nell’aula della Corte di Assise, dove parlerà proprio la difesa dei fratelli Bianchi, Gabriele ha reso dichiarazioni spontanee: “Sono un po’ agitato, Willy e la sua famiglia meritano giustizia – ha detto – Mi auguro con tutto il cuore che dopo la sentenza i familiari trovino pace e serenità”. “Vorrei tornare a quella notte e cambiare tutto, il pm mi ha descritto come non sono – ha aggiunto – Non sarei stato in grado, anche volendo, di fare ciò di cui mi si accusa. Vi parlo con il cuore in mano, ho sempre detto la verità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*