Umbria Jazz 2018 al via, pronto il piano sicurezza, i dettagli

Umbria Jazz 2018 al via, pronto il piano sicurezza, i dettagli
Umbria Jazz 2018 al via, pronto il piano sicurezza, i dettagli

Umbria Jazz 2018 al via, pronto il piano sicurezza, i dettagli. Nella mattinata odierna, si è tenuta una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, alla presenza del Questore, del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, di rappresentanti del Comando Provinciale dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Provincia e del comune di Perugia, della Sezione di Polizia Stradale, del locale Compartimento ANAS, del 118 Umbria, di Trenitalia ed RFI, nonché della Fondazione Umbria Jazz.

In apertura dei lavori, sono stati ulteriormente approfonditi gli aspetti inerenti la security e la safety dell’edizione 2018 di Umbria Jazz, che avrà luogo dal 13 al 22 luglio prossimo,oggetto di un primo esame nella riunione di Comitato del 21 giugno scorso.

I rappresentanti della Fondazione Umbria Jazz hanno illustrato il Piano di sicurezza inviato al Prefetto e già esaminato lo scorso 4 luglio, per i profili di competenza, anche dalla Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di Pubblico Spettacolo.

Il Consesso ha espresso apprezzamento per la pianificazione ed ha particolarmente incentrato la propria analisi sui profili inerenti la sicurezza degli eventi in programma in Piazza IV novembre, che verranno approfonditi per gli aspetti di dettaglio in apposito Tavolo tecnico in Questura.

LEGGI ANCHE: Umbria Jazz 2018, i grandi eventi all’arena Santa Giuliana

Successivamente, sono state esaminate le misure di ordine e sicurezza pubblica attinenti alle attività di polizia stradale per la prossima stagione estiva, alla luce delle indicazioni fornite dal Ministero dell’Interno con apposita circolare. Il Prefetto ha sottolineato l’esigenzadi predisporre attenti servizi di vigilanza, al fine di un efficace contrasto all’incidentalità stradale, nella prospettiva di favorire una diminuzione delle vittime che ne derivano.

Al termine, si è tenuta una Riunione tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia allargata al Sindaco di Umbertide, nel corso della quale è stata esaminata, sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, la situazione di quel comune, anche alla luce dei recentissimi fatti che hanno determinato la morte di un cittadino marocchino.

Il Sindaco ha voluto anzitutto ringraziare il Prefetto per la sensibilità dimostrata convocando prontamente l’odierno incontro ed ha evidenziato le rilevanti dimensioni della presenza straniera ad Umbertide, ma anche l’elevato grado di integrazione ormai raggiunto da molti immigrati.

Il Prefetto, all’esito di una articolata analisi, ha chiesto alle Forze di Polizia di implementare in modo mirato i servizi di vigilanza e controllo, che saranno pianificati nel corso di un Tavolo tecnico programmato in Questura per la prossima settimana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*