Terni, Latini: “Con il Natale si riaccendono le luci e l’orgoglio della nostra città”

Terni Latini Con il Natale si riaccendono le luci e orgoglio della nostra città

Terni, Latini: “Con il Natale si riaccendono le luci e l’orgoglio della nostra città”

“La visione che abbiamo sempre perseguito è quella di rendere la città più bella, accogliente e attrattiva. Con l’organizzazione delle festività natalizie 2021, pur in un periodo molto particolare come quello della pandemia, credo che stiamo andando in questa direzione”. Lo ha detto il sindaco Leonardo Latini presentando stamattina in conferenza stampa a Palazzo Spada il programma del Natale di Terni, relativamente agli addobbi e alle luminarie. “Sarà un Natale luminoso e di speranza, un’ulteriore occasione per riscoprire la bellezza della nostra città e coltivare l’orgoglio di essere ternani. Orgoglio e amore per la propria città – ha aggiunto il sindaco – non sono solo sensazioni, o fattori neutri, ma – se coltivati e condivisi – possono avere un riscontro e un impatto importante anche dal punto di vista della promozione della città e quindi sotto l’aspetto economico”.


Fonte: Ufficio stampa
Comune di Terni


“Le luci allestite quest’anno si accenderanno l’8 dicembre insieme alla grande stella cometa di Miranda – ha detto l’assessore Stefano Fatale – e – ci auguriamo – possano sostenere il rilancio del commercio cittadino. Allestimenti particolari sono stati ideati per Corso Tacito, Piazza Europa, piazza Tacito, piazza San Francesco, ma non mancheranno interventi d’illuminazione artistica in vie meno centrali e lungo il fiume Nera. Ci sarà anche il videomapping con proiezioni sulle facciate dei principali palazzi cittadini”.

Il sindaco e l’assessore Fatale hanno ringraziato chi ha voluto sostenere economicamente questo progetto, in primo luogo la Fondazione Carit, rappresentata stamattina dal presidente Luigi Carlini, ma anche Umbria Energy, con il presidente Paolo Ricci, Asm Spa con il presidente Mirko Menecali, il SII con il presidente Carlo Orsini e FarmaciaTerni. Agli allestimenti natalizi hanno contribuito anche altri soggetti privati, tramite il bando per le sponsorizzazioni, a cominciare da Fideuram e Superconti. Una partecipazione speciale c’è stata poi per il Reparto di pediatria dell’ospedale Santa Maria.

“Le luci di Natale faranno da sfondo a una serie di eventi culturali e tradizionali che – come ha spiegato l’assessore Maurizio Cecconelli – saranno inseriti in un programma da presentare nei prossimi giorni”. Allo stesso tempo accompagneranno la città prima verso il concerto di capodanno allestito in acciaieria per RaiUno per l’Anno che verrà e poi, parzialmente trasformate come di consueto, illumineranno di nuovo la città per San Valentino.

“Stiamo cercando di comporre un quadro d’iniziative che coinvolga la città intera da qui al febbraio valentiniano – ha concluso il sindaco Leonardo Latini – pur con tutte le difficolta economiche del Comune, alle quali si aggiungono le incertezze della pandemia e il rincaro dei materiali. Per questo non posso che sottolineare ancora il ringraziamento a tutti quei soggetti pubblici e privati che ci sono a fianco per l’amore della nostra città e che mi auguro saranno sempre di più”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*