Cimiteri cittadini Terni, approvato il nuovo progetto per i servizi

 
Chiama o scrivi in redazione


Cimiteri cittadini Terni, approvato il nuovo progetto per i servizi

Cimiteri cittadini Terni, approvato il nuovo progetto per i servizi

La giunta comunale ha deliberato stamattina, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati, il progetto per i servizi cimiteriali che servirà come base per bandire la nuova gara d’appalto per il prossimo triennio con il relativo quadro economico.

Il progetto prevede interventi per una spesa complessiva del servizio per i tre anni di un milione e 445.030 euro.

“Sulla base del nuovo progetto e della somma a disposizione – spiega l’assessore Benedetta Salvati – potrà ora essere bandita la gara d’appalto secondo la normativa vigente. Si tratta di un intervento importante che ci consentirà di gestire con efficacia e con grande attenzione al decoro i cimiteri cittadini che rappresentano importanti luoghi della memoria per la nostra comunità e che meritano quindi la massima attenzione”.

L’appalto avrà per oggetto la gestione dei servizi cimiteriali per i sedici cimiteri della città di Terni (Cimitero Urbano, Cimiteri delle frazioni di Papigno, Miranda, Piediluco (nuovo), Piediluco (vecchio), Collescipoli, Cesi, Rocca San Zenone, Collestatte, Torreorsina, Acquapalombo, Poggio Lavarino, Porzano, Cecalocco e Collelicino) e precisamente

Riguarderà
– l’esecuzione delle operazioni cimiteriali relative alla sepoltura di feretri a mezzo di inumazione, tumulazione oltre a esumazioni, estumulazioni, traslazioni, raccolta resti mortali;
– la manutenzione ordinaria e pulizia dei Cimiteri con tutte le prestazioni e forniture necessarie per mantenerli in condizioni ottimali di conservazione e decoro, quali taglio del manto erboso, potatura di siepi e cespugli, riassetto e pulizia dei viali in ghiaietto, pulizia dei percorsi pavimentati, pulizia delle pavimentazioni dei padiglioni e riordino delle attrezzature mobili, pulizia canalette di scolo acque con relativi pozzetti di raccolta e degli scarichi delle fontanelle, pulizia dei servizi igienici, pulizia locali di servizio;
– la manutenzione degli impianti di illuminazione votiva compresi interventi di manutenzioni ordinaria urgente sugli impianti elettrici.
previsto, altresì, che il contratto di appalto potrà essere modificato, senza una nuova procedura di affidamento utilizzando la somma che si renderà disponibile a seguito del ribasso d’asta, per l’esecuzione di un numero più elevato di interventi.

Nella delibera approvata oggi è anche previsto che il contratto di appalto potrà essere modificato senza una nuova procedura di affidamento utilizzando la somma che si renderà disponibile a seguito del ribasso d’asta, per l’esecuzione di un numero più elevato di interventi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*