Cascata delle Marmore, possibile rischio compromissione del suo ecosistema

 
Chiama o scrivi in redazione


Cascata delle Marmore, possibile rischio compromissione del suo ecosistema

Cascata delle Marmore, con la chiusura, occorre prestare grande attenzione al possibile rischio compromissione del suo ecosistema.
Dal 12 Marzo scorso anche il salto d’acqua più bello ed alto d’europa è chiuso (rimane un getto minimo di chiusura).
Quello della Cascata delle Marmore è un ecosistema assai pregiato e complesso ma altrettanto delicato perchè legato a dei ritmi artificiali che con questo blocco forzato e lungo rischia di subire danni.
Oltre alla perdita turistica per il nostro territorio (le ore di chiusura saranno comunque recuperate quando finirà la pandemia) , si rischia di danneggiare l’habitat che vive da sempre dei ritmi dell’apertura e chiusura dell’acqua. Un danno naturalistico che non possiamo permetterci e che va assolutamente evitato.
È per questo che dalla prossima settimana proprio in considerazione di questi aspetti legati all’equilibrio biologico, gli uffici già attenti e sensibili mi informano, si provvederà al rilascio dell’acqua a piena portata per due ore in due giorni a settimana in orario notturno.
A mio parere gli effetti di queste prime aperture, a distanza di un mese, dovranno essere attentamente studiati e potrebbero non essere sufficienti alla salvaguardia del sistema naturalistico, richiedendo necessario un prolungamento dell’apertura ben maggiore in considerazione poi del graduale aumento delle temperature. Occorre poi completamente scongiure possibili deterioramenti del costone roccioso. Per questo la situazione deve essere monitorata attentamente anche attraverso il coinvolgimento di esperti biologici e naturalisti che potrebbero essere coinvolti dagli uffici.
Ad oggi alcuni cittadini segnalano ad esempio nel fiume Nera la moria di alcuni pesci luccio per la scarsissima portata di acqua. Se questo dovesse accadere in quantità, nella complessità del biosistema, si potrebbe scatenare un effetto domino interrompendo il ciclo vitale di altre esseri viventi. Ritengo quindi assai importante sensibilizzare su questi aspetti. Occorre prestare grande attenzione a completa tutela del nostro eccezionale e prezioso bene; per questo ho ritenuto utile presentare una interrogazione a riguardo.
da Michele Rossi – Capogruppo Terni Civica

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*