Bene la prima tappa di “Uniti nello sport per vincere nella vita”

Il sole e l’allegria l’hanno fatta da padrone nella manifestazione organizzata dal Cip (Comitato Italiano Paralimpico) Umbria con il patrocinio ed il contributo della Regione Umbria, che si è tenuta questa mattina presso piazzale Acton a Passignano sul Trasimeno

Bel successo per la prima tappa di “Uniti nello sport per vincere nella vita”, svolta a Passignano

PERUGIA – Il sole e l’allegria l’hanno fatta da padrone nella prima tappa di “Uniti nello sport per vincere nella vita”, la manifestazione organizzata dal Cip (Comitato Italiano Paralimpico) Umbria con il patrocinio ed il contributo della Regione Umbria, che si è tenuta questa mattina (11 maggio) presso piazzale Acton a Passignano sul Trasimeno.

I ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Dalmazio Birago” si sono cimentati tutta la mattina nell’arrampicata sportiva, nel tiro con l’arco e a segno, nel lancio delle freccette, nel basket in carrozzina e nel tennistavolo insieme agli iscritti delle associazioni di Oltre l’Handicap Perugia, del KT Gubbio, della Fortitudo Perugia, del Basket Foligno, del Tarsina Gualdo Tadino e dell’Uc Petrignano, che hanno dato vita ad una dimostrazione di handbike.

Hanno preso parte alla mattinata cimentandosi in varie discipline anche Gianluca Tassi, presidente del Cip Umbria, insieme ai vice presidenti, Luca Panichi e Nicola Bazzucchini, ed al membro della giunta Luca Crocioni. Ermanno Rossi, sindaco di Passignano sul Trasimeno, Eugenio Rondini, vicesindaco ed assessore allo sport di Passignano sul Trasimeno, e Carla Casciari, consigliere della Regione Umbria, invece, hanno portato i loro saluti.

“In questi anni – ha detto Rossi – abbiamo lavorato affinché nel nostro Comune venissero abbattute tutte le barriere architettoniche ed oggi si può passeggiare per il lungolago di Passignano senza avere problemi”. Parole condivise dal vicesindaco Eugenio Rondini mentre il consigliere Carla Casciari ha ribadito l’importanza dello sport “come mezzo di coesione ed inclusione sociale. Come Assemblea Legislativa abbiamo approvato una nuova legge dello sport che dà molto spazio allo sport di cittadinanza. La Regione Umbria ha sempre avuto una particolare attenzione verso queste tematiche e mi fa piacere che manifestazioni come questa vedano aderire sempre più Comuni e scuole. Quello che stiamo vedendo a Passignano – ha concluso Casciari – ne è un esempio”.

“Questa iniziativa – ha sottolineato Gianluca Tassi – è il mio personale battesimo come presidente del Cip che ha organizzato una manifestazione sportiva e ne sono soddisfatto. C’è una partecipazione cospicua e tutti sembrano divertirsi. Questa manifestazione dimostra che lo sport è uguale per tutti e tutti lo possono praticare”. “Lo sport – ha ribadito anche Luca Panichi – ci deve insegnare a dare il meglio di noi. Se uno perde una gara, anche tra amici, non deve vedere questo risultato come una cosa negativa ma come stimolo a migliorare. Questo principio vale per la vita di tutti i giorni”.

La prossima tappa della manifestazione si terrà a Terni il prossimo 31 maggio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*