Stop al pagamento di tasse e tariffe per il lockdown, dice Mio Italia

Stop al pagamento di tasse e tariffe per il lockdown, dice Mio Italia

Stop al pagamento di tasse e tariffe per il lockdown, dice Mio Italia

Siamo pronti a lanciare una protesta di natura fiscale, siamo in tanti e tutti titolari di partita iva e gestori di ristoranti, bar e alberghi che aderiranno al blocco dei pagamenti non dovuti all’interno del movimento “M.i.o.”, che aderisce a Federturismo (Confindustria).

  • Il nostro leader Paolo Bianchini, la prossima settimana, annuncerà quello che a tutti gli effetti appare uno sciopero fiscale.

Perché utilizzando lo strumento dell’autotutela come ci hanno consigliato i nostri legali, chiederemo all’Agenzia delle entrate, alle esattorie locali come alle utilities e alle municipalizzate la sospensione di tributi nazionali e locali o le tariffe per i servizi, pagando solo i contributi ai propri lavoratori. «Faremo presente spiega Bianchini – che non possiamo versare imposte o il corrispettivo di servizi, dei quali non abbiamo potuto usufruire perché il Paese era chiuso per lockdown oppure per le ultime restrizioni dei Dpcm nazionali».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*