I centri anti violenza dell’Umbria non devono chiudere!

 
Chiama o scrivi in redazione


Spoleto, giornata mondiale contro la violenza sulle donne

I centri anti violenza dell’Umbria non devono chiudere!

La Rete delle Donne AntiViolenza onlus esprime la propria vicinanza e solidarietà all’Associazione Libera…Mente Donna che ieri ha pubblicato un appello alle istituzioni umbre per scongiurare la chiusura dei due centri antiviolenza di Perugia e Terni. ( https://www.facebook.com/liberamentedonnaets/posts/2083957965043086?__tn__=K-R ).

© Protetto da Copyright DMCA

La chiusura dei CAV, che sono il fulcro del sistema regionale di contrasto alla violenza sulle donne, metterebbe in difficoltà tutti gli altri servizi territoriali non residenziali, come il Punto D’Ascolto AntiViolenza della Zona Sociale 3 da noi gestito e tutti gli altri sportelli/centri presenti nei comuni umbri.

pagare il prezzo più alto sarebbero le donne, i bambini e le bambine che non riuscirebbero ad essere accolte, messe in protezione e sostenute adeguatamente nel loro percorso di uscita dalla violenza. Per questo come Rete delle Donne AntiViolenza ci uniamo all’appello lanciato dalle operatrici dei centri affinché le istituzioni facciano la loro parte fino in fondo.

Anche noi siamo pronte a scendere in piazza per chiedere la prosecuzione dignitosa dell’attività dei CAV e il sostegno a tutta la rete regionale. In Italia la lotta contro la violenza di genere assomiglia sempre di più ad una battaglia contro i mulini a vento.

Mentre diversi Centri antiviolenza stanno chiudendo per la mancanza di risorse adeguate, la politica continua a sfornare leggi che intervengono solo dopo che è stato compiuto il reato, (l’ultima in ordine di tempo è il Codice Rosso) ma che risultano inefficaci per la prevenzione e la protezione delle donne.

Per non parlare del ddl Pillon e di altre proposte di legge che addirittura non riconoscono e “declassano” la violenza.

Contro tutto questo continueremo a mobilitarci e a lottare, con la speranza e l’impegno  di far diventare questo movimento il più ampio possibile perché ci riguarda tutte e tutti!

Perugia, 26 luglio 2019

Comunicato Stampa di Corciano Donne

Siamo una rete informale di recente costituzione, cui partecipano donne con età, esperienze e culture diverse del territorio di Corciano, impegnate a promuovere inclusione e rispetto della differenza di genere nella cultura, educazione, informazione e nel lavoro per contrastare le varie forme di violenza verso le donne.

Concordemente esprimiamo solidarietà alle operatrici dei Centri antiviolenza di Perugia e Terni e a Libera…mente Donna ETS, una delle associazioni di riferimento nel contrasto alla violenza di genere nella nostra regione.

Ci rendiamo pertanto disponibili a collaborare, secondo le nostre possibilità, per evitare l’interruzione dell’indispensabile servizio dei due Centri Antiviolenza residenziali, se come affermano le operatrici, entro il 10 Agosto non verranno erogati, almeno parte dei fondi del 2019.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*