Aggressione farmacista, Ordine Farmacisti, solidarietà a Ramon Rustici

Finiscono i tamponi e il cliente aggredisce farmacista a testate

Aggressione farmacista, Ordine Farmacisti, solidarietà a Ramon Rustici

E’ ancora scosso per l’assurda aggressione subita la vigilia di Natale. Ramon Rustici, farmacista a Ripa, ha vissuto davvero una situazione che nella sua esperienza di professionista della sanità al servizio dei cittadini mai avrebbe pensato.


da Cristiano Mazzone


I fatti sono ormai noti: Rustici, mentre stava effettuando tamponi antigenici in farmacia, è stato improvvisamente aggredito da un cittadino visibilmente alterato per l’indisponibilità da parte della farmacia dei test rapidi, andati esauriti a causa della grande richiesta sotto le feste.

Dopo il fatto a Rustici resta tanta amarezza ed una visibile ferita al volto per la testata subita.

“Sono ancora molto scosso per l’accaduto – ammette Rustici – ma progressivamente l’amarezza sta passando anche grazie alla solidarietà ricevuta da più parti. Per fortuna la maggior parte delle persone apprezza il lavoro che quotidianamente svolgiamo ed episodi come quello accaduto a me sono solo un’eccezione legata anche ad un momento storico strano che ingenera comportamenti anomali”.

Superato lo scotto dell’aggressione, Rustici è già al lavoro: “la vicenda non ha in alcun modo intaccato la passione per il mio lavoro che continuerò a svolgere con impegno, mettendomi, come sempre, al servizio della gente, sopprattutto in un periodo di emergenza sanitaria come è quello che stiamo vivendo”.

A Ramon Rustici arriva pronta la solidarietà da parte dell’ordine dei Farmacisti della provincia di Perugia.

“Condanniamo con forza – scrive l’ordine – questo vile gesto, violento ed ingiustificato, perpetrato, peraltro, ai danni di un professionista impegnato nelle sue funzioni ed al servizio della cittadinanza. Ci sentiamo di esprimere al collega la nostra più stretta solidarietà per una vincenda triste che non ha nulla a che vedere con i valori che contraddistinguono da sempre la nostra terra”.

Proprio per la gravità del fatto, che avrebbe in ipotesi potuto determinare danni ben più gravi a Ramon Rustici, l’ordine ha deciso di fare un passo ulteriore, sostenendo il professionista non soltanto a parole.

“Qualora il collega decidesse di formalizzare alle Autorità giudiziarie competenti la denuncia per l’aggressione subita – spiega l’ordine – annunciamo fin da ora la nostra disponibilità a farci carico integralmente delle spese legali che Rustici dovesse affrontare. Nel contempo sarà nostra cura dar mandato ai nostri avvocati di presentare tutti gli atti necessari per procedere alla costituzione in giudizio quale parte civile dell’ordine dei Farmacisti della provincia di Perugia nel costituendo processo penale. Risulta evidente, infatti, che la vicenda ha leso i diritti della nostra intera categoria che, per l’effetto, intendiamo tutelare nelle sedi opportune e deputate”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*